rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

"Violenza sessuale su due bambini vicino alla scuola", presunto pedofilo arrestato

Un 37enne straniero è accusato di due distinti episodi di violenza sessuale aggravata: avrebbe adescato un bimbo di 10 anni e poi sottratto alla madre un bambino di 6 per molestarli

È accusato di violenza sessuale nei confronti di due bambini e nella giornata del 26 aprile è finito in manette. Gli agenti della Polizia di Stato hanno eseguito una misura di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Arezzo nei confronti di un cittadino straniero di 37 anni. L'uomo si sarebbe reso protagonista di due episodi avvenuti lo scorso 9 febbraio 2024.

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Arezzo, hanno preso il via lo scorso 9 febbraio, quando alla Sala Operativa sono giunte due distinte richieste di aiuto. In entrambi i casi venivano segnalate molestie sessuali da parte di un uomo nei pressi di una scuola elementare cittadina. L'uomo poi si era dileguato subito dopo aver commesso i reati.  

Gli investigatori della Squadra Mobile di Arezzo, guidati dal dirigente Sergio Leo, in breve tempo sono riusciti a ricostruire la vicenda. Dagli accertamenti è emerso che il trentasettenne, "eludendo la sorveglianza dei genitori dei minori, si era dapprima avvicinato a un bambino di 10 anni e lo aveva baciato sulla guancia e, poco dopo, aveva di fatto sottratto un bambino di 6 anni alla madre e, dopo averlo condotto in un luogo appartato, gli aveva abbassato i pantaloni e lo aveva molestato".

Gli inquirenti hanno subito ascoltato le testimonianze dei genitori, poi - grazie all'acquisizione delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza - hanno ricostruito il percorso fatto dall’uomo. " L’attività investigativa è stata poi intensificata con la realizzazione di specifici servizi di osservazione in borghese nei pressi dell’istituto scolastico interessato e di altri plessi scolastici" spiega la questura in una nota.

Proprio l'osservazione e pedinamenti svolti dagli agenti in borghese hanno permesso di risalire all’identità del 37enne, nei confronti del quale, per gravi indizi di colpevolezza acquisiti e visto l’imminente pericolo di reiterazione di reati  è stata emessa la misura della custodia cautelare in carcere.

L’uomo, rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile, è stato quindi arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Sollicciano, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Violenza sessuale su due bambini vicino alla scuola", presunto pedofilo arrestato

ArezzoNotizie è in caricamento