Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Santa Firmina-Bagnoro / Via Santa Maria delle Grazie

VIlla Wanda, lo Stato ricorre in Appello per confiscare la dimora di Gelli

Udienza fissata per il prossimo gennaio a Firenze.

Lo Stato ci riprova, questa volta in Corte d'Appello. L'obiettivo è quello di confiscare Villa Wanda, la spelendida dimora che fu di Licio Gelli e che adesso - in seguito alla morte del proprietario avvenuta il 15 dicembre 2015 - è passata agli eredi. 

Dopo il no del tribunale di Arezzo,la procura torna all'attacco in Corte d'Appello: la data del procedimento è già stata fissata per il 24 gennaio. Come detto il Tribunale di Arezzo aveva rigettato l'istanza avanzata dal procuratore Rossi, che si basava sull'applicazione della misura preventiva applicata alle persone considerate pericolose anche in seguito alla morte. E Gelli, che era stato capo della P2, era considerato tale. Il tentativo di confisca della villa, mirava a rendere la struttura che sorge alle porte della città un luogo da restituire ai cittadini sotto forma di museo o biblioteca.

L'udienza del prossimo gennaio riguarderà gli eredi e gli aventi causa, sei persone in tutto tra figli, nipoti e la vedova Gabriela Vasile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VIlla Wanda, lo Stato ricorre in Appello per confiscare la dimora di Gelli

ArezzoNotizie è in caricamento