Scoperta e sequestrata villetta abusiva in zona Castelsecco

La costruzione in pietra stava sorgendo nell'area sottoposta a vincolo di tutela archeologica e paesaggistica

Un fabbricato in pietra, poco lontano dalle rovine archeologiche di Castelsecco: sarebbe stata una bella villetta, ma era del tutto abusiva. A scoprirla è stata la Polizia Giudiziaria, nucleo edilizia della Polizia Municipale che si è imbattuta nella costruzione nell’area sottoposta a vincolo di tutela archeologica e paesaggistica.

"L’ufficiale e gli agenti sono intervenuti in un cantiere edile dove era in corso la realizzazione di un fabbricato in pietra non lontano dalle rovine", spiega la Polizia Municipale di Arezzo.

Lo stato di avanzamento dei lavori consisteva nell’avvenuta realizzazione della fondazione sulla quale era già stata fissata una struttura portante metallica composta da otto colonne alte circa quattro metri e nella parziale costruzione di un muro perimetrale in pietra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutta l’attività edilizia è stata svolta in totale assenza di permesso di costruire. Il cantiere e la struttura sono stati posti sotto sequestro al fine di impedire un ulteriore avanzamento dei lavori, dandone contestuale notizia all’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento