Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Vento forte, piante divelte e tetto della stazione pericolante. Black out in Casentino e Consuma chiusa

Decine di interventi per alberi caduti  e danni causati dal vento. Super lavoro da questa notte per i vigili del fuoco di Arezzo e delle sue vallate che stanno rispondendo a tantissime richieste. Almeno cento quelle infatti arrivate in mattinata...

copertura tetto stazione

Decine di interventi per alberi caduti e danni causati dal vento. Super lavoro da questa notte per i vigili del fuoco di Arezzo e delle sue vallate che stanno rispondendo a tantissime richieste. Almeno cento quelle infatti arrivate in mattinata.

Le raffiche però nel giro di poche ore, stando alle previsioni, dovrebbero affievolirsi mentre la Regione Toscana ha già rivisto per la giornata di oggi e per la giornata di domani la previsione emanando un codice giallo.

Nel frattempo le situazioni più delicate si sono verificate ad Arezzo, in Casentino dove oggi in molti sono rimasti senza energia elettrica e dove il passo della Consuma è stato chiuso.

AREZZO

Verso le 12,30 in viale Piero della Francesca i vigili con tre mezzi hanno svolto un sopralluogo alla stazione ferroviaria per verificare le condizioni del tetto dell'edifico che costeggia il binario 1. Una parte della copertura era stata divelta dal violento nubifragio del 2016. Oggi ad apparire pericolante era stato anche l'altro lato della copertura, quello che si affaccia sul parcheggio particolarmente frequentato da aretini, pendolari e turisti.

Alle 19 circa è stata invece transennata la strada di fronte all'ex Politeama per una verifica sul tetto dell'edificio che ospitava il teatro. Il forte vento avrebbe fatto volare via uno strato di isolate (carta catramata). Frammenti del materiale sarebbero stati ritrovati in strada. Sempre stamani i vigili del fuoco sono accorsi a Puglia, dove un albero si è schiantato sul tetto di un'abitazione. Nella notte invece si sono verificati problemi all'illuminazione pubblica in via XXV aprile, dove si è avuto un vero e proprio black out. Rami e tronchi pericolanti sono stati messi in sicurezza in via Fiorentina e in via Setteponti. CASENTINO Raffiche a 120 chilometri orari in Casentino, dove moltissimi sono stati i rami e i tronchi spezzati. Circa un centinaio di utenze sono rimaste senza energia elettrica, dove squadre Enel sono al lavoro da ore per ripristinare le situazioni anche grazie all'installazione di gruppi elettrogeni.

La sala operativa unificata della da parte dei Centri Situazioni (Ce.Si) della Protezione civile segnala inoltre numerosi problemi legati alla viabilità. "In particolare, la strada regionale 71 nel tratto Badia Prataglia e Passo dei Mandrioli è stata interrotta a causa del crollo di una pensilina sulla sede stradale. La strada regionale 70 della Consuma è stata interrotta sul confine tra Firenze e Arezzo a causa di caduta piante".

Nella notte inoltre, a Badia Prataglia una tettoia di un capanno è stata portata via dal vento ed è finita nella strada di fronte, occludendo la carreggiata. Ma le segnalazioni di tegole volate via e coperture instabili si sono susseguite nella nottata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vento forte, piante divelte e tetto della stazione pericolante. Black out in Casentino e Consuma chiusa

ArezzoNotizie è in caricamento