Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Vende carte da gioco da collezionismo, ma è una truffa. Giovane nei guai

Dopo essersi fatto accreditare i soldi sulla sua carta ricaricabile, il ragazzo si è volatilizzato. Rintracciato dai Carabinieri e denunciato

I Carabinieri del Comando Stazione di Anghiari hanno denunciato un ragazzo originario della provincia di Varese e con diversi precedenti penali per truffa e reati contro il patrimonio. Il giovane aveva venduto on line delle carte da gioco da collezionismo per una cifra considerevole: in realtà erano solo delle riproduzioni. 

I militari sono risaliti all’identità del giovane grazie ad un’accurata attività investigativa sviluppata in seguito della richiesta d’aiuto di un cittadino anghiarese. L'uomo si era rivolto ai Carabinieri alla fine di marzo spiegando di essere stato perché vittima di una truffa. In quei giorni indatti aveva concluso una trattativa tramite un sito di compravendita online per l’acquisto di alcune carte da gioco da collezionismo di elevato valore economico. Aveva visto le immagini in vetrina, letto la descrizione e si era fidato della buonafede del venditore.  
All’arrivo del pacco però, l’amara scoperta: le carte acquistate erano solo delle copie grossolanamente eseguite delle originali. Così ha tentato di ricontattare il venditore, ma il giovane incassati i soldi sulla sua carta ricaricabile, si è volatilizzato.  Tutti le inserzioni pubblicate e i profili social creati ad arte mediante l’utilizzo di fotografie di altre persone sono infatti scomparse. 

I Carabinieri, avvalendosi anche di strumenti tecnici, sono riusciti a risalire alla reale identità del truffatore, denunciandolo. Sono ancora in corso approfondimenti per verificare il coinvolgimento del reo in altri raggiri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende carte da gioco da collezionismo, ma è una truffa. Giovane nei guai

ArezzoNotizie è in caricamento