menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
vannozzi-alessandro

vannozzi-alessandro

Vannozzi, addio ufficiale. Colcitrone: "11 trionfi e tanta passione, grazie". Un baby per il futuro

Alessandro Vannozzi non ci ripensa. L'ufficialità dell'addio alla lizza dopo 23 anni di Giostre (e ben 11 lance d'oro) arriva attraverso una comunicazione del quartiere di Porta Crucifera, il cui direttivo avrebbe tentato di far tornare il...

Alessandro Vannozzi non ci ripensa. L'ufficialità dell'addio alla lizza dopo 23 anni di Giostre (e ben 11 lance d'oro) arriva attraverso una comunicazione del quartiere di Porta Crucifera, il cui direttivo avrebbe tentato di far tornare il cavaliere sui suoi passi, ma invano. L'incontro decisivo è stato martedì. E nella tarda serata di ieri il consiglio ha preso atto dalla volontà di Alessandro Vannozzi, puntualizzando che: "il legame che lega Alessandro e tutta la famiglia Vannozzi, da sempre, al nostro quartiere, non è assolutamente in discussione, né tanto meno è in discussione l'ottimo rapporto che lo lega al consiglio direttivo intero".

Alessandro però, in occasione dell'incontro con la dirigenza - continua la nota - ha manifestato la volontà di cessare la propria gloriosa e ultra ventennale carriera di giostratore, poiché l'impegno e la preparazione richiesta nella giostra moderna non coincide con i sempre più gravosi impegni di lavoro e personali. Tale volontà era presente ormai da anni in Alessandro che ad oggi si rende conto di non poter più prepararsi alla sfida con il buratto come vorrebbe.

Vannozzi dovrebbe però restare all'interno dell'ambiente rossoverde, come guida per le riserve.

Il giostratore ha espresso la volontà di mettere a disposizione dei nuovi giostratori, fin da subito, tutta la sua esperienza maturata, diventando un punto di riferimento su cui costruire i nuovi giostratori fin da subito.Tra le nuove leve figura tra l'altro anche il figlio di Alessandro, Filippo. Il quartiere tutto ringrazia Alessandro delle 11 splendide vittorie, dell'impegno profuso e della passione e l'amore che ha sempre dimostrato per i nostri colori.

Tra i ragazzi che sono riserve di Porta Crucifera, oltre a Francoia e Vanneschi, salgono le quotazioni per un posto da titolare del baby Nicholas Lionetti (18 anni), che ha alle spalle già esperienza nella prova generale del Saracino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

La Toscana produrrà vaccini anti Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento