Imbrattata di vernice rossa la statua di Roberto Benigni

Come racconta lo scultore che l'ha realizzata, si occuperà anche della sua ripulitura dopo l'atto vandalico

La statua di Benigni imbrattata

La statua dedicata a Roberto Benigni che ormai da più di 20 anni si trova a Manciano di Castiglion Fiorentino è stata imbrattata con della vernice rossa che ha rovinato il basamento e la parte degli arti inferiori. Dei vandali sono entrati in azione quando nessuno li ha visti e questa mattina i cittadini si sono resi conto di quello che era successo.  La notizia ha cominciato a circolare sui social e il gesto è stato condannato da tutti.

La statua dell'attore e regista toscano, natio proprio di questa frazione di Castiglion Fiorentino, è inserita nel parco della creatività. Fu realizzata dallo scultore Andrea Roggi.

Come racconta lui stesso al microfono di Sr71, intervistato dal collega Massimo Pucci, si è preso l'impegno di ripulirla dopo questo atto vandalico.

Del fatto sono stati informati i carabinieri che si stanno occupando delle indagini. Qualche giorno fa era stato il critico d'arte Vittorio Sgarbi a invitare, provocatoriamente, a rimuovere la statua del comico perché aveva palpeggiato Raffaella Carrà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento