Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

"Notte insonne per prenotare un vaccino": le storie degli "estremamente fragili". Posti esauriti in poche ore

Quindicimila dosi di vaccino Moderna destinato ai più fragili a fronte di 65mila persone che si sono registrate per prenotare una dose. Ecco cosa è successo a partire dalle 19 di ieri

Una notte insonne per prenotare il vaccino anti-Covid. Una situazione che ha accomunato tanti aretini e tanti toscani: persone con patologie che le rendono particolarmente "fragili" e che sono rimaste incollate al pc per ore nel tentativo di prendere un appuntamento. 

A raccontare queste ore trascorse dopo aver ricevuto il "messaggino" di conferma della Asl anche tanti lettori di Arezzo Notizie che con i loro commenti raccontano la paradossale situazione. Tante piccole storie che come pezzi di un puzzle, messe insieme raccontano l'incredibile vicenda. 

Il portale per le persone con "elevata fragilità" - chiamato dalla Regione Toscana "agenda" - ha aperto ieri sera alle 19. Per prenotare il vaccino era necessario aver già fatto una registrazione: ben 65 mila persone nel territorio toscano avevano fatto questo primo accesso. Ma le dosi di vaccino Moderna arrivate, e quindi disponibili, sono state 15mila. In tanti si sono collegati allo scoccare delle 19 per avanzare la richiesta. E così è cominciato il calvario. 

"E' dalle 19 da quando ho ricevuto il mio codice per la prenotazione del vaccino (sono uno 048 persona con elevata fragilità) che tento di registrarmi con il mio codice, ma senza successo - ha scritto nella notte una lettrice -. Siccome sono una persona ostinata, ho perseverato e quando sono finalmente riuscita ad accedere le disponibilità erano già tutte esaurite non solo ad Arezzo e provincia, ma anche in tutte le altre province toscane".

Leggendo la sua storia, i commenti hanno iniziato a susseguirsi. Non solo quelli delle persone considerate fragili, ma anche quelle dei familiari che si prendono cura di loro e che li hanno aiutati in questa fase. 

"Tre ore di stress - scrive Piera - si bloccava in continuazione per sette volte sono riuscita dopo aver inserito tutti i dati ad arrivare al tasto prenota e niente da fare diceva riprova stamani. Mi fa male ancora la testa". E ancora "Io ho provato sia per mio padre che per  noi poiché abbiamo un figlio che rientra purtroppo negli estremamente vulnerabili - spiega Chiara - ma niente da fare disponibilità esaurita in tutta la provincia...".

Posti terminati ma anche un sistema che sembra aver subito la marea di contatti: "Son arrivata una volta al termine procedura è mi ha dato errore, ho riprovato ma nulla - racconta Lia - Non si programma così. Perché fare una preregistrazione per poi rimandarmi ad un portale?". 

Di fatto tutti i presidi delle province toscane hanno presentato le stesse difficoltà. Gli aretini hanno tentato anche la carta dello spostamento ad altra provincia per poter ricevere la dose, ma nulla da fare. Posti esauriti ovunque. 

Sulla vicenda è intervenuto anche Stefano Mugnai, vice presidente del Gruppo Forza Italia alla Camera dei Deputati che afferma: "Ci sono giunte da tutta la Toscana segnalazioni via telefono o facebook di utenti facenti parte delle cosiddette "fasce fragili" che da ieri sera hanno avuto l'impossibilità di prenotare il vaccino in qualunque centro vaccini della Regione. E non solo ieri alle ore 19, ma anche alle ore 24 , oppure alle 2 o 3 di notte! C'è chi infatti ha messo realmente la sveglia per alzarsi a notte fonda ma sempre in modo vano. Una vergogna! Questa sarebbe l'assistenza particolare destinata alle fasce fragili? A coloro che meno di tutti dovrebbero avere problemi ed ansie? Speriamo che nel corso della giornata le cose migliorino, anche perché difficile possano andar peggio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Notte insonne per prenotare un vaccino": le storie degli "estremamente fragili". Posti esauriti in poche ore

ArezzoNotizie è in caricamento