Cronaca

Va in spiaggia con la famiglia e ritrova l'auto saccheggiata. "Giornata al mare rovinata"

Borsoni aperti, sportellini del cruscotto sottosopra, un caricabatteria del cellulare portato via, 100 euro in contanti spariti, tra banconote europee e Dirham, la moneta corrente negli Emirati Arabi Uniti. E' la scena che Gabriele Bargigli, 43...

gabriele-bargigli

Borsoni aperti, sportellini del cruscotto sottosopra, un caricabatteria del cellulare portato via, 100 euro in contanti spariti, tra banconote europee e Dirham, la moneta corrente negli Emirati Arabi Uniti. E' la scena che Gabriele Bargigli, 43 anni di Cesa, si è trovato di fronte rientrando nell'abitacolo della sua Toyota Auris parcheggiata nel lungomare di Marina di Grosseto dopo una giornata in spiaggia con la famiglia.

Bottino magro quello ai danni dell'aretino, professionista di interior design: verosimilmente è andata peggio ai proprietari delle auto parcheggiate vicino alla sua, perché i banditi dovrebbero essere riusciti a mettere a segno altri colpi alle macchine in sosta.

La refurtiva non è granché - spiega Gabriele - ma una bella giornata al mare è stata rovinata. Ho dovuto spiegare ai miei bambini di 11 e 8 anni quello che era successo. C'è poi la sensazione sgradevole di vedere violato un proprio spazio. E non è la prima volta che mi capita un episodio del genere, mi era stata forzata la serratura dell'auto anche lungo il Sentiero di Bonifica, dove a volte mi reco per andare a correre. Era accaduto 4 mesi fa, forse il bandito era entrato ma all'interno non c'era davvero niente da rubare.

L'episodio stavolta è accaduto a Marina di Grosseto, davanti alla Tre Stelle beach, domenica 5 agosto, nel tardo pomeriggio. "Eravamo arrivati la mattina con mia moglie e i miei bambini - dice Gabriele -, dopo essere andati in spiaggia, ero tornato più volte in auto per prendere oggetti utili. Il furto è avvenuto tra le 14 e il 17,30. Fuori ho notato altre persone preoccupate attorno alle loro auto, penso i banditi si siano dati da fare in quel pomeriggio. L'unica consolazione è il magro bottino che hanno portato via dalla mia auto: il caricabatteria di uno smartphone Huawei, 50 euro e un po' di Dirham, che avevo nel portafogli perché vado spesso a Dubai per motivi di lavoro".

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va in spiaggia con la famiglia e ritrova l'auto saccheggiata. "Giornata al mare rovinata"

ArezzoNotizie è in caricamento