Cronaca

Usura ed estorsione, otto persone rinviate a giudizio: a processo anche assicuratore della Valdichiana

Sono stati rinviati a giudizio in otto, con numerosi capi di imputazioni. Per alcuni di loro l'accusa è pesante: usura e, in un caso, estorsione. La vicenda risale a tre anni fa quando un assicuratore 57enne residente in Valdichiana, molto...

giustizia-tribunale

Sono stati rinviati a giudizio in otto, con numerosi capi di imputazioni. Per alcuni di loro l'accusa è pesante: usura e, in un caso, estorsione. La vicenda risale a tre anni fa quando un assicuratore 57enne residente in Valdichiana, molto conosciuto in ambito sportivo (è stato allenatore di pallavolo), fu arrestato. Insieme a lui finì in manette anche un coetaneo di origini partenopee. Le indagini, condotte dalla pm Julia Maggiore, partirono da una denuncia. Secondo la procura l'assicuratore era una sorta di intermediario: trovava i contatti (potenziali clienti) per l'altro uomo coinvolto, che di fatto prestava i soldi. All'epoca si parlò di assegni post datati che andavano dai 10 ai 12 mila euro e di interessi che arrivavano addirittura al 120 per cento.

Durante le indagini ci furono numerose intercettazioni telefoniche in base alle quali furono indagate altre 6 persone. Uno era il figlio dell'uomo di origini campane. Non si sarebbe però trattato di un sistema collaudato, ma di persone che a titolo e con ruoli diversi si sono trovati coinvolti nella vicenda. Come ad esempio una persona con problemi di dipendenza dal gioco d'azzardo che si è trovato invischiato nei fatti per cercare di mettere insieme i soldi per il gioco.

Ieri il rinvio a giudizio da parte del gup Giampiero Borraccia. Il procedimento prenderà avvio il prossimo 14 novembre, tra i difensori, gli avvocati Antonio Bonacci, Riccardo Locci, Marco Bufalini, Nicola Detti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura ed estorsione, otto persone rinviate a giudizio: a processo anche assicuratore della Valdichiana

ArezzoNotizie è in caricamento