Cronaca

Un piano per Arezzo contro lo spaccio, Cecchini: "Gallerie chiuse, vigilantes e Drago, il nuovo cane antidroga"

La chiusura notturna delle galleria del palazzo ex Standa, ma anche l'intensificazione delle osservazioni (con vigilanza privata a supporto) e una sempre maggiore specializzazione della polizia locale sul fronte antidroga. Dopo l'ultima operazione...

cecchini ghinelli poponcini

La chiusura notturna delle galleria del palazzo ex Standa, ma anche l'intensificazione delle osservazioni (con vigilanza privata a supporto) e una sempre maggiore specializzazione della polizia locale sul fronte antidroga. Dopo l'ultima operazione di setaccio a Campo di Marte, che ha portato alla denuncia di una ventina di persone, il comandante della municipale di Arezzo Cino Augusto Cecchini illustra le direttrici della prevenzione della criminalità (spaccio di stupefacenti in particolare) in zona Saione.

Comandante, la municipale aretina è sempre più coinvolta in operazioni antidroga. A supporto di altre forze dell'ordine, ma anche in occasione dell'ultimo blitz alla galleria della farmacia comunale. Avete ormai mappato le zone più sensibili?

Sì e la maggior parte sono note a tutti: Campo di Marte, alcune vie di Saione, Pionta. Poi ci sono alcuni angoli del centro storico che teniamo sotto controllo e via XXV aprile, specialmente durante il periodo scolastico.

Si è confrontato con il sindaco dopo l'ultima operazione? Appena il giorno prima, aveva parlato della possibile chiusura notturna della galleria.

Nel blitz abbiamo utilizzato un numero consistente di unità: abbiamo fatto una "fotografia" da far valutare alla parte politica. Vedremo che misure si potranno prendere.

Si farà questa ordinanza di chiusura?

Possibile, ma serve di agire di concerto con gli altri organismi. Con la prefettura e le forze dell'ordine. Ci potrebbero essere anche altre misure.

Ad esempio?

Rafforzare ulteriormente l'osservazione della zona. Magari intensificando l'attività dei vigilantes.

Presto vi doterete di un'unità cinofila?

Sì, il cane c'è già. E' giovane ma ha brillantemente superato tutti gli esami per l'abilitazione. Si chiama, da pedigree, Drago dei Neri. Ne valuteremo l'utilizzo prossimamente.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un piano per Arezzo contro lo spaccio, Cecchini: "Gallerie chiuse, vigilantes e Drago, il nuovo cane antidroga"

ArezzoNotizie è in caricamento