rotate-mobile
Cronaca

Scuola, ricambia la quarantena: tutti in Dad se un positivo in classe. Risolto il caso dei tamponi in ritardo

Il governo, vista l'impennata dei contagi, ieri sera ha deciso di tornare indietro sulle misure delle quarantene nel mondo della scuola.

Ancora qualche ora per l'entrata a regime, ma c'è un nuovo cambiamento nel calcolo delle quarantene scolastiche. A dire la verità si tratta di un ritorno al passato. Con la decisione a sorpresa presa ieri dal Governo torna in vigore la circolare dell'11 agosto del 2021 che prevede in sostanza tutta la classe in quarantena con il primo caso di positività tra i compagni o tra i docenti e una durata dell'isolamento che cambia a seconda che si tratti di un soggetto vaccinato (7 giorni) o non vaccinato (10 giorni).

Visto il grande aumento di casi infatti la scuola è tornata sotto la lente d'ingrandimento e il governo ha così deciso di mettere da parte il sistema della sorveglianza con testing in vigore fino a poche ore fa e che si basava sul meccanismo di screening con tampone immediato alla scoperta di un caso in classe, il ritorno a scuola se tutti negativi e poi un secondo controllo a cinque giorni di stanza dal primo, il tutto con quarantena scongiurata a meno che il numero dei casi positivi salisse a due (in quarantena i non vaccinati) o a tre (tutta la classe in quarantena).

Il numero di tamponi da effettuare, il meccanismo che deve essere il più rapido possibile e anche i continui cambiamenti di procedure stanno mettendo a dura prova il sistema. 

Ieri mattina la segnalazione dei tamponi in ritardo per rientrare a scuola ha trovato una soluzione. L'Asl ha trovato il punto in cui si è inceppata la procedura e ha posto rimedio, tanto che oggi sono tutti in classe.

Questa la spiegazione di quanto accaduto:

"In  merito alla vicenda dei ritardi sull'invio della certificazione dell'avvenuto tampone ed il suo esito, segnatala da alcuni media, l'Azienda Asl precisa che questo si è verificato per un disguido informatico.
L'invio dell'attestato avviene automaticamente via mail e questo errore è stato riconosciuto dal sistema solo al termine di tutti gli invii.
Il personale asl appena si è accorto del disguido ha provveduto  a correggere ed inviare certificazione alle persone già nella giornata di lunedì. Si precisa che da oggi il ministero ha emanato una nuova circolare reintroducendo l obbligo della quarantena per tutta la classe gia dal primo caso per far fronte con misure più drastiche all aumento dei casi che si è verificato nelle ultime settimane."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, ricambia la quarantena: tutti in Dad se un positivo in classe. Risolto il caso dei tamponi in ritardo

ArezzoNotizie è in caricamento