Cronaca

Udienza vecchia Etruria: il tribunale convoca Visco. In arrivo tre esposti da parte di azionisti

E’ in calendario per il prossimo lunedì 8 febbraio l’udienza per insolvenza convocata davanti al giudice del tribunale fallimentare di Arezzo e riguardante l’affaire della vecchia Banca Etruria. Tra i convocati c’è anche il governatore della...

++ MPS: VISCO VEDE PATUELLI, BANCHE ITALIANE SOLIDE ++

E' in calendario per il prossimo lunedì 8 febbraio l'udienza per insolvenza convocata davanti al giudice del tribunale fallimentare di Arezzo e riguardante l'affaire della vecchia Banca Etruria.

Tra i convocati c'è anche il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco che dovrà fornire il suo parere tecnico circa il dissesto della Popolare dell'Etruria.

Davanti al giudice sono stati convocati anche il liquidatore Giuseppe Santoni, l'ex presidente Lorenzo Rosi e Antonio Pironti e Riccardo Sora, commissari della banca.

In questa sede la magistratura dovrà decidere se dichiarare o meno insolvente la vecchia Banca.

E mentre vanno avanti le indagini condotte dalla procura di Arezzo e sui quattro filoni d'inchiesta riguardanti ostacolo alla vigilanza, emissione di fatture false, conflitto di interessi e truffa, ecco che si fanno avanti anche gli azionisti della BPEL. In circa 200, secondo quanto e riportato nell'articolo di Sara Monaci e pubblicato nel Sole24Ore, hanno dato "mandato legale per la difesa dei propri interessi, a fronte di presunte manovre speculative sul titolo della banca tra il 2014 e il 2015. Manovre che nasconderebbero il sospetto di insider trading o aggiotaggio". L'avvocato Riziero Angeletti presenterà nei prossimi giorni un esposto alle procure di Arezzo, Roma e Milano.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udienza vecchia Etruria: il tribunale convoca Visco. In arrivo tre esposti da parte di azionisti

ArezzoNotizie è in caricamento