menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Etruria: salta l'udienza per falso in prospetto. Sollevate eccezioni sul giudice

Prossima udienza in calendario per il 19 marzo. In questa stessa data verrà data lettura del provvedimento del presidente.

Tutto rimandato al prossimo 19 marzo.
E' stata questa la conclusione di questa nuova giornata in tribunale nell'ambito dell'inchiesta per falso in prospetto sulle subordinate di Banca Etruria e che vede alla sbarra l'ex presidente Giuseppe Fornasari, l'ex direttore generale Luca Bronchi e il dirigente David Canestri.
Le motivazioni? Presto detto.

L'avvocato Luca Fanfani, difensore di Canestri, durante l'udienza ha eccepito l’incompatibilità del giudice Fabio Lombardo per aver svolto le funzioni di gip nel medesimo procedimento e nel disporre l’archiviazione per gli stessi fatti (falso in prospetto) degli amministratori privi di delega e dei sindaci. 
Il giudice, pur non ritenendosi incompativile, ha accolto la richiesta di astensione sul presupposto della sussistenza di gravi ragioni di opportunità, visto il ruolo avuto nell’archivizione parziale e la delicatezza del processo.

Ora la palla passa al presidente del tribunale di Arezzo che può accogliere l’astensione come rigettarla e disporre che il giudice Lombardo continui a svolgere la funzione attuale. 
Prossima udienza in calendario per il 19 marzo. In questa stessa data verrà data lettura del provvedimento del presidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento