Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Uccise mamma e figlia travolgendole con l'auto, si apre oggi il processo d'appello

Torna in aula per il processo d'appello. Danut Alexe, 51enne rumeno che travolse e uccise Marzanna Barbara Stepien, 51 anni, e la figlia Letizia Fiacchini, di 10, a San Leo, sarà di nuovo di fronte ad un giudice per il secondo grado di giudizio...

arresto1

Torna in aula per il processo d'appello. Danut Alexe, 51enne rumeno che travolse e uccise Marzanna Barbara Stepien, 51 anni, e la figlia Letizia Fiacchini, di 10, a San Leo, sarà di nuovo di fronte ad un giudice per il secondo grado di giudizio. Assistito dall'avvocato Carmen Capoccia del foro di Firenze, Alexe potrebbe chiedere l'applicazione di una misura cautelare meno afflittiva come i domiciliari. Per farlo la difesa dovrà riuscire a far valere quelle attenuanti che in primo grado non sono state accolte dalla corte aretina.

Il 51enne è stato condannato in primo grado a 8 anni di reclusione e 14 mesi di arresto, per una pena totale di 9 anni e due mesi. Oltre alla condanna, la sentenza ha fissato anche dei risarcimenti in via provvisionale: 100mila per il marito e padre Luca Fiacchini, 80mila a nonno e nonna materni di Letizia, 60mila per la nonna paterna, 50mila per lo zio. Un totale di 400mila euro. L'INCIDENTE

La tragedia avvenne a San Leo nell'ultima sera del gennaio 2016. Marzanna e la sua bambina Letizia hanno perso la vita travolte lungo la via di Montione Alto. La piccola morì poco dopo l'arrivo dei soccorsi mentre la mamma fu trasferita all'ospedale San Donato. Per lei il decesso è arrivato poco prima di essere caricata nell'elicottero Pegaso con il quale avrebbe raggiunto un centro specializzato.

Alexe, che si è scoperto essere al volante della minicar con un tasso alcolemico molto al di sopra del consentito, fu arrestato dalla Polizia Municipale di Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise mamma e figlia travolgendole con l'auto, si apre oggi il processo d'appello

ArezzoNotizie è in caricamento