Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Truffatore seriale fugge da Arezzo e si rifugia in Romania: arrestato dopo anni di ricerche

In otto anni era riuscito a mettere a segno un numero particolarmente elevato di truffe a danno di ignari albergatori che lo ospitavano credendolo un uomo d'affari. E' finito in manette D.M. 44enne italiano autore di raggiri, furti...

In otto anni era riuscito a mettere a segno un numero particolarmente elevato di truffe a danno di ignari albergatori che lo ospitavano credendolo un uomo d'affari.

E' finito in manette D.M. 44enne italiano autore di raggiri, furti, appropriazioni indebite e ricettazione a danno di esercizi e privati aretini e perugini.

I fatti sono riferiti agli anni tra il 1999 e il 2007. L'uomo era riuscito ad organizzare un'articolata ed efficace rete che lo ha visto commettere nel corso di otto anni truffe, spacciandosi per procacciatore di affari, dimorando in vari alberghi per brevi periodi in modo da far perdere le sue tracce.

Successivamente, aveva lasciato Arezzo e trovato riparo in Romania così da sfuggire al mandato di cattura emesso nei suoi confronti dallaprocura della Repubblica di Perugia. Ma la polizia non ha mai abbandonato il caso e in seguito alla conclusione di una lunga e dettagliata operazione di indagine gli agenti sono riusciti a rintracciarlo a Timisoara dove risedeva da alcuni anni.

L'arresto è avvenuto lo scorso 7 luglio ed ha visto la partecipazione della polizia rumena, con il coordinamento della direzione centrale della polizia criminale. Il 44enne era infatti stato colpito da mandato di arresto europeo emesso dall'ufficio esecuzioni penali della procura della Repubblica di Perugia, dovendo espiare la pena di anni 11 e mesi 4 di reclusione per un cumulo condanne per i reati come furto, truffa, appropriazione indebita e ricettazione.

La svolta nelle indagini è arrivata poche settimane fa quanto l'uomo ha richiesto il rilascio della carta d'identità all'ambasciata italiana di Bucarest.

"A seguito di contatti e comunicazioni con l'ufficiale di collegamento in Romania e con la procura della Repubblica di Perugia - fanno sapere dalla questura aretina - veniva richiesto a quest'ultima, e successivamente ottenuto, il mandato di arresto europeo, poi eseguito dall'autorità estera. Sono in corso le formalità procedurali successive per l'eventuale estradizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffatore seriale fugge da Arezzo e si rifugia in Romania: arrestato dopo anni di ricerche

ArezzoNotizie è in caricamento