Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Viaggia oltre 500 chilometri per ritirare un trattore comprato online, ma era una truffa

Disavventura per un aretino che è stato raggirato da una banda. La scoperta dopo aver raggiunto Vipiteno

Un viaggio di oltre 500 chilometri per scoprire di essere stato truffato. È la disavventura vissuta da un aretino che è finito nella rete di truffatori informatici. Pensava di aver acquistato a un buon prezzo un trattore, ma una arrivato a destinazione per ritirarlo, ha scoperto che non esisteva. La sua denuncia è stata raccolta dai carabinieri di Vipiteno insieme a quella di un altoatesino che sarebbe stato truffato dalla stesa banda. 

Per entrambi, l'incubo è iniziato dopo aver visto un annuncio di auto in vendita su un noto sito. Nello specifico, un altoatesino, dopo essersi lasciato convincere dal venditore e dai suoi complici, ha versato loro 14500 euro su un conto PostePay prima ancora di vedere il mezzo.

L'aretino invece ha viaggiato dalla sua città fino a Vipiteno per ritirare un trattore pagato 6mila euro, scoprendo una volta arrivato che l'indirizzo fornito non esisteva così come il mezzo. I venditori, dopo aver incassato i soldi, sono spariti senza più rispondere a chiamate e messaggi.

Le due vittime hanno quindi segnalato il tutto ai carabinieri altoatesini. Immediatamente sono partite le indagini che hanno permesso di rintracciare i quattro responsabili, tutti italiani, denunciati con l'accusa di truffa in concorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggia oltre 500 chilometri per ritirare un trattore comprato online, ma era una truffa
ArezzoNotizie è in caricamento