Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Truffa un'anziana e le ruba 10mila euro: i Carabinieri la individuano con le telecamere del Comune e la fermano

Ha messo a segno una truffa ai danni di un'anziana aretina, alla quale ha trafugato 10mila euro, poi è scappata in treno. Ma la sua fuga è finita a Napoli, dove è stata fermata. E' stata individuata - grazie a un "pedinamento" con le telecamere...

carabinieri-8

Ha messo a segno una truffa ai danni di un'anziana aretina, alla quale ha trafugato 10mila euro, poi è scappata in treno. Ma la sua fuga è finita a Napoli, dove è stata fermata. E' stata individuata - grazie a un "pedinamento" con le telecamere del Comune di Arezzo - dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo, con la collaborazione della Polizia Ferroviaria di Arezzo, quella di Napoli e della Polizia Municipale di Arezzo, una 46enne residente a Napoli, pregiudicata, che nella tarda mattinata di ieri aveva messo a segno il suo ultimo colpo ad Arezzo.

A finire nelle grinfie della malvivente è stata un'anziana che ieri mattina ha prima ricevuto una chiamata telefonica da parte di un sedicente avvocato, il quale ha messo in scena l'ormai famoso episodio del figlio arrestato dopo un incidente stradale. Ha detto alla donna che il suo figlio aveva investito un ragazzo, ma essendo stato trovato sotto l'effetto di stupefacenti e non avendo copertura assicurativa, era in stato di fermo presso una caserma dei Carabinieri. Per evitare il suo arresto, allora, l'anziana madre doveva consegnare come cauzione la somma richiesta. Una volta caduta nella truffa, l'interlocutore le diceva che sarebbe venuta una sua incaricata a riscuotere il tutto.

Ricevuta la visita della donna, la vittima, sola in casa, le ha consegnato il denaro. Quando però si è resa conto di essere stata raggirata ha chiamato subito la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo. La centrale ha coordinato tutte le Forze di Polizia sul territorio, diramando le ricerche del caso.

Le indagini svolte hanno consentito di individuare la donna ricercata mediante il sistema di videosorveglianza urbana del Comune. Le immagini registrate sono state analizzate dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo che, attraverso le varie telecamere presenti lungo le strade, ha ricostruito il percorso fatto dalla donna che, da casa della vittima raggiungeva la locale stazione ferroviaria. Dalle indagini condotte in collaborazione con la Polizia Ferroviaria di Arezzo, sono stati individuati i treni utilizzati dalla truffatrice: prima è andata a Firenze Santa Maria Novella e poi, da li, con un Frecciarossa verso Napoli.

Una volta giunta presso la stazione di Napoli Centrale, la donna è stata immediatamente fermata e identificata dalla Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Ferroviaria di Napoli.

La conseguente perquisizione ha permesso di rinvenire la somma indebitamente sottratta alla donna di Arezzo che, sequestrata, le sarà a breve riconsegnata. La truffatrice è stata quindi denunciata in stato di libertà e dovrà rispondere del reato di truffa aggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa un'anziana e le ruba 10mila euro: i Carabinieri la individuano con le telecamere del Comune e la fermano

ArezzoNotizie è in caricamento