menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
telefono

telefono

La truffa corre sul filo del telefono: chiamate mute nel cuore della notte e chi richiama spende. I primi casi aretini

Il telefono di casa che squilla nel cuore della notte. La preoccupazione che si tratti di una emergenza. Poi, dopo la corsa verso l'apparecchio telefonico, la risposta: ma dietro alla cornetta nessuno che parla. Uno scherzo? Sembrerebbe, proprio...

Il telefono di casa che squilla nel cuore della notte. La preoccupazione che si tratti di una emergenza. Poi, dopo la corsa verso l'apparecchio telefonico, la risposta: ma dietro alla cornetta nessuno che parla. Uno scherzo? Sembrerebbe, proprio di no. Questa volta si tratta di una truffa. Perché il tentativo di richiamare è costato soldi all'ignaro e impaurito utente.

I casi ad Arezzo si stanno moltiplicando. Sui social il tam tam è diventato intenso. Post su Facebook raccontano telefonate a ore improbabili. C'è chi si raccomanda di non richiamare perché si tratta di numeri "succhia soldi": "ecco io stanotte alle 3.50 ho ricevuto una chiamata e ho risposto (con una paura da infarto) e non ha risposto nessuno poi tu...tu...tu finita la telefonata". Il fenomeno, spiega la Polizia Postale, è ancora alle prime battute nell'Aretino. In altre parti d'Italia queste "telefonate-truffa" sono già molto diffuse, anche se riguardano solo i numeri di telefoni fissi. A rispondere spesso sono anziani, che trovano più facile utilizzare gli apparecchi fissi piuttosto che i cellulari. Negli ultimi 15 giorni i racconti degli aretini si sono moltiplicati. Uno di loro si è rivolto alle forze dell'ordine: aveva ricevuto una telefonata notturna e nessuna risposta. Ha provato a richiamare, ma aveva risposto un disco. Poi si era dimenticato della chiamata, salvo ricordarsene quando è arrivata la bolletta del gestore di telefonia: per quella chiamata si è trovate addebitate ben 5 euro. La raccomandazione è quella di fare attenzione: se possibile cercare di visualizzare i numeri di telefono e se si tratta di numeri strani o sconosciuti (quello che imperversa in queste notti pare avere un prefisso del distretto di Padova) non rispondere e non richiamare. Le chiamate infatti potrebbero costare care.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento