Gli preleva 8 euro al giorno di nascosto per mesi e gli prosciuga la carta. Aretino truffato

Sottratti circa 1.500 euro clonando una Postepay, la vittima si è accorta del raggiro stampando la lista dei movimenti

Il truffatore gli ha clonato la carta PostePay e nell'arco di qualche mese, come una formichina, gli ha sottratto circa 1.500 euro. La vittima è un aretino, che si è accorto del raggiro soltanto quando il conto era stato ormai quasi prosciugato. E così è scattata la denuncia alla Polizia postale che sta indagando sull'episodio.

Decine e decine di casi

La clonazione di carte di credito e di debito è uno dei reati più denunciati alla Polposta aretina, decine e decine di casi ogni mese. L'unico antidoto alle silenziose sottrazioni di denaro è quello di non lasciare mai tracce online delle operazioni effettuate tramite carta e, soprattutto, di cambiare con frequenza i codici di accesso al conto.

I piccoli prelievi invisibili

I pirati informatici sono in grado di clonare le carte con estrema facilità, in particolare quelle di cui ci si rischia di dimenticare. Come nel caso della Postepay in questione, dove erano stati depositati circa 2mila euro. Questa carta veniva usata soltanto per piccoli acquisti online e capitava che, a lungo, fosse dimenticata. Il proprietario si è accorto della raffica di micro-prelievi (molti pagamenti, ad esempio, da soli 8 euro) soltanto nel momento in cui avrebbe voluto fare un acquisto online più sostanzioso, ma si è accorto che non c'era disponibilità nel conto. Stampando la lista dei movimenti è stata svelata la frode: mancavano all'appello circa 1.500 euro.

Potrebbe interessarti

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Piscine all'aperto. Ecco dove andare ad Arezzo e provincia

  • Le origini del nome Colcitrone

  • Piscine interrate, costi e tempi per averne una

I più letti della settimana

  • "Le hanno tolto i pantaloni per stuprarla, Martina si è difesa con i graffi. Scappando, è caduta dal balcone"

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Ritrovati i due bambini dispersi, erano bloccati al fiume con il nonno ferito

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

  • Scoperto mentre lavorava a nero in un ristorante. L'ispettorato: "Era destinatario del reddito di cittadinanza"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento