Truffa Banca Etruria, colpo di scena nelle battute finali del processo: spostato giudice, forse sentenza dopo l'estate

Angela Avila è stata temporaneamente assegnata alla sezione Gip Gup. Ieri è stato il primo giorno del nuovo incarico che dovrebbe protrarsi per sei mesi.

Un colpo di scena nelle battute finali del processo per truffa che vede sul banco degli imputati alcuni funzionari e direttori di filiale dell'ex Banca Etruria. Su decisione della presidente del Tribunale di Arezzo, Clelia Galantino, il presidente del collegio giudicante di questo procedimento, Angela Avila è stata temporaneamente assegnata alla sezione Gip Gup. Ieri è stato il primo giorno del nuovo incarico che dovrebbe protrarsi per sei mesi. I tempi andranno perciò a sovrapporsi a quelli del delicato procedimento che il prossimo 21 marzo sarebbe potuto arrivare a sentenza.  Stando ad alcune indiscrezioni, il giudice non sarà sostituito, pertanto il processo per truffa potrebbe subire una battuta d'arresto ed essere rinviato alla fine dell'estate. 

Lo spostamento alla sezione Gip-Gup sarebbe dovuta ad una mancanza di personale: pare che il giudice Avila fosse l'unica al momento ad avere i requisiti per ricoprire tale incarico. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Vanno a funghi e trovano un tesoro: 45 chili di porcini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento