Thalia sul volo della speranza: oggi partenza per la Florida. "Tre interventi in 9 mesi per salvare la gamba"

L'intervento è fissato per il 12 giugno. I medici del Paley Institute ricostruiranno tibia, perone e ginocchio della bambina nata con un’emimelia tibiale alla gamba sinistra

Un sorriso furbetto e carico di speranza. Lo sguardo della piccola Thalia, seduta sull'aereo in partenza per la Florida, racchiude una piccola grande storia. Quella di una bimba che rischiava di perdere una gamba e che grazie alla solidarietà di un'intera vallata oggi può raggiungere una clinica specializzata dall'altra parte del mondo dove verrà sottoposta ad una serie di interventi. 

Mamma Valeria e nonna Irene sono ovviametne al suo fianco,in questo che sarà il viaggio più importante della sua vita. 

E' stata la giovane mamma a salutare tutti coloro che l'hanno aiutata in questi mesi con un post su FacebooK:

"3, 2, 1 .. viaaaa! Che l’avventura abbia inizio! Thalia, mamma e nonna alla conquista della Florida"

In Florida per un intevento unico nel suo genere

L'intervento è fissato per il 12 giugno. I medici del Paley Institute ricostruiranno tibia, perone e ginocchio della bambina nata con un’emimelia tibiale alla gamba sinistra.  Saranno necessari più interventi e i genitori sanno già che la gamba resterà leggermente più corta e che la piccola dovrà usare una scarpa rialzata. Ma potrà camminare ed essere autonoma come gli altri bambini.

Mamma e figlia restaranno negli Stati Uniti per circa 9 mesi durante i quali Thalia subirà 3 interventi. Ma in futuro ce ne saranno altri (molto più semplici e che potranno essere eseguiti in Italia) per allungare l'arto. La sua patologia è molto rara e solo un medico statunitense è in grado di operarla: in Italia le era stata paventata solo l'amputazione. Ma i genitori non si sono arresi e sono riusciti a dare una speranza alla loro piccola. 

thalia-5

La storia di Thalia: tra speranza e solidarietà

Una chance che hanno potuto cogliere grazie alla mobilitazione di un'intera vallata: non appena la mamma della piccola ha dato il via ad una raccolta fondi (servono circa 400 mila euro per le cure), dal Valdarno dove vive hanno preso il via una serie di iniziative di solidarietà che hanno coinvolto tantissime persone. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Siamo increduli e addolorati, Federico conosce solo il lavoro". Così gli amici di Ferrini, accusato di omicidio

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento