In fuga dall'uragano Dorian. Disavventura per la piccola Thalia: raffiche a 210 chilometri orari verso la Florida

"Speriamo che cambi direzione - scrive mamma Valeria - per il momento ci siamo spostate sulla cosa ovest, ma stiamo saltando le sedute di fisioterapia"

In fuga dall'uragano. Una disavventura totalmente inaspettata per la piccola Thalia e per mamma Valeria che si trovano da due mesi in Florida, per il lungo percorso che coraggiosamente la bimba di quasi tre anni ha intrapreso per tornare a camminare. L'area dove risiedono attualmente infatti sarebbe proprio nel mirino del terribile uragano Dorian. Un urgano classificato di categoria 4, che sta per abbattersi sulle Bahamas. Forse all'ultimo momento potrebbe risparmiare la Florida. Forse. Ma stando così le cose, la giovane mamma di Campogialli con la sua piccolina hanno cercato una sistemazione più sicura. E si sono trasferite in un luogo dove la furia dell'uragano arriverà in modo molto più ridimensionato. Ad annunciarlo con un post su Facebook è stata proprio mamma Valeria. 

"Da 3 giorni siamo sulla costa occidentale della Florida. Ci siamo spostati dalla costa orientale perché Dorian, l’uragano che da 4 giorni si sta dirigendo verso la Florida, è diretto proprio lì. Pare che la nostra zona, West Palm Beach, sia probabile luogo di impatto e, prese dalla paura, abbiamo deciso di andarcene. 
Dorian sta crescendo di potenza giorno dopo giorno e adesso è già di categoria 4, sembra stia per raggiungere la categoria 5 (massima) e prevedono un impatto devastante che potrebbe avvenire tra lunedì o martedì. È probabile che arrivi anche ad Ovest dove siamo noi ora, ma a quel punto sarebbe ormai di categoria 2 o 1.
È una situazione assurda, per noi è la prima volta che ci troviamo a che fare così da vicino con un uragano, qui non parliamo d’altro ormai ed è stressante, anche perché Dorian non si decide ad arrivare. La Florida ha dichiarato lo stato di emergenza da 3 giorni e stiamo tutti aspettando. 
Noi non vediamo l’ora di tornare a West Palm e riprendere la nostra odiata fisioterapia, ma essenziale per Thalia. Non ci voleva proprio questo tipo di situazione. 
Speriamo che Dorian cambi direzione!"
 

Allontanarsi da West Palm Beach e dal Paley Institute infatti per la Thalia significa rinunciare alla fisioterapia, indispensabile dopo gli interventi e indispensabile per raggiungere il suo obbiettivo: camminare. Il decorso operatorio (Thalia è stata sottoposta a due importanti interventi in meno di tre mesi) stava andando bene: anche se faticoso, stava portando importanti risultati. Adesso la speranza è che possa ricominciare presto la fisioterapia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • Neve e vento forte: è codice giallo in provincia di Arezzo. L'elenco dei comuni interessati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento