rotate-mobile
Cronaca Giotto / Via Antonio Gramsci

Terzo controllo alla piscina comunale di Arezzo: staccate altre multe

E' sempre più vicino il rischio di sospensione dell'attività del Palazzetto del nuoto di Arezzo

Terzo controllo non andato a buon fine alla piscina comunale di Arezzo. La polizia municipale ha fatto visita questa mattina alla struttura per uno dei controlli programmati riguardo le normative dell'obbligo del possesso e dell'esibizione del green pass. I gestori del palazzetto del nuoto, costruito con lo strumento del project financing e tuttora in gestione al Centro Sport Chimera della famiglia Magara, ancora una volta si sono fatti trovare non in regola. Come aveva annunciato il presidente Valter Magara nei giorni in cui la normativa per le piscine entrava in vigore, i titolari della gestione non hanno chiesto agli utenti di esibire la certificazione verde della quale avrebbero dovuto essere in possesso per poter entrare a nuotare. A questa formalità, dal 15 ottobre, si è aggiunto inoltre l'obbligo di possesso del green pass nei luoghi di lavoro.

Andando sul posto, gli agenti della polizia locale hanno trovato di nuovo irregolarità su questi fronti e hanno comminato tre nuove multe. E' la terza volta a distanza di alcuni giorni. Stando alle regole in vigore, scatta la sanzione economica più alta, vista la recidiva. Presente anche il dipartimento di sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro dell'Asl Toscana Sud Est che ha chiesto documentazione. Adesso tutti i verbali inerenti i tre controlli saranno inviati alla Prefettura che ha il compito di decidere sulla sospensione dell'attività che può andare da 1 a 10 giorni.

Sulla vicenda che ormai si trascina da qualche mese si è espresso pochi giorni fa il sindaco Ghinelli: "Saremo intransigenti per il rispetto di tutte le famiglie che portano i loro figli alla piscina comunale e per chi rispetta una legge dello Stato. Chi sceglie di tornare ad una vita normale ha il diritto di farlo. E chi vi si oppone non ha il diritto di esercire una struttura aperta al pubblico”.

Dal punto di vista della convenzione che lega il Comune e il Centro Sport Chimera per la gestione a lungo termine della piscina comunale in seguito al project financing il comune ha già affermato che sta valutanto se e quando matureranno le giuste condizioni per interromperla prima della scadenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo controllo alla piscina comunale di Arezzo: staccate altre multe

ArezzoNotizie è in caricamento