rotate-mobile
25 novembre

La stanza protetta per le donne che denunciano violenze. 178 vittime seguite dai carabinieri

Dopo quella di Arezzo e di Bibbiena, la terza sarà disponibile nella caserma di Pieve Santo Stefano

Il comando provinciale dei carabinieri di Arezzo domani si colorerà di arancione, è questo infatti il colore scelto per la campagna internazionale per il 25 novembre “come simbolo di un futuro senza violenza basata sul genere”.. Ma con le iniziative dell'Arma arriva anche la terza stanza dedicata alle donne vittime di violenza che si presentano a fare denuncia. Dopo quella di Arezzo e di Bibbiena, la terza sarà disponibile nella caserma di Pieve Santo Stefano.

"Grazie, infatti, alla collaborazione con Soroptimist International Italia, già le Caserme dei Carabinieri di Arezzo e Bibbiena hanno realizzato le cosiddette “stanze tutte per sé”, e domani sarà inaugurata la terza, nella nuova caserma di Pieve Santo Stefano - spiegano dal comando aretino -  Questi ambienti accoglienti, sostengono la donna nel non facile momento della denuncia, favorendone l’apertura e incoraggiandola a superare tutti gli ostacoli emotivi e psicologici che, purtroppo, comportano ancora oggi un numero di eventi particolarmente rilevante, proprio perché spesso la violenza si sviluppa nell’ambito delle relazioni familiari ed è caratterizzata da maggiore complessità a causa dall’interazione di più fattori: personali, affettivi, economici."

I casi di violenza sulle donne registrati dai carabinieri

Quotidianamente i carabinieri sono impegnati nel contrasto al fenomeno e per il sostegno alle donne vittime di violenza non solo nella repressione, ma nell’accoglienza, nell’ascolto, nella rassicurazione delle vittime. I militari stessi sono formati e dotati di competenze specifiche.

Gli uomini dell'Arma osservano che ancora nella provincia aretina il fenomeno è connotato da dimensioni importanti e in base ai reati perseguiti dal comando provinciale i casi appaiono in lieve aumento. Infatti dall’inizio del 2023, i Carabinieri hanno effettuato circa 287 interventi, raccolto 158 denunce per reati legati al codice rosso nei confronti di 178 vittime, con complessivamente 3 persone arrestate in flagranza e 152 segnalati alla Procura della Repubblica in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La stanza protetta per le donne che denunciano violenze. 178 vittime seguite dai carabinieri

ArezzoNotizie è in caricamento