Cronaca

Terapia intensiva e malattie infettive-pneumologia. L'ospedale San Donato aumenta i posti letto

Un progetto che si associa alla contrazione delle attività chirurgiche e che quindi vede adesso la Asl Toscana sud est esplorare e valutare possibili collaborazioni con il privato accreditato

L'ospedale San Donato rafforza la sua risposta anti Covid. Il blocco malattie infettive e pneumologia aumenterà di 40 posti letto: sono già stati allestiti e saranno progressivamente attivati 4 nuovi moduli da 10 che consentiranno di arrivare ad un totale di 123 posti letto. Terapia intensiva è arrivata a 3 moduli da 6 posti, una parte dei quali sono stati ricavati all'interno del blocco operatorio. Al San Donato si sta quindi lavorando alla riorganizzazione delle aree di degenza chirurgiche che verranno allestite in due grandi moduli al terzo e al quinto piano del primo settore, con accesso diretto dall’ingresso principale. Un progetto che si associa alla contrazione delle attività chirurgiche e che quindi vede adesso la Asl Toscana sud est esplorare e valutare possibili collaborazioni con il privato accreditato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terapia intensiva e malattie infettive-pneumologia. L'ospedale San Donato aumenta i posti letto

ArezzoNotizie è in caricamento