Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Susy, mistero infinito: telefono dell'amico sequestrato. Ma nessun indagato per la scomparsa

Il suo silenzio sui social è assordante. Susy Paci, la 49enne aretina scomparsa da circa 15 giorni, amava comunicare e le piaceva farlo online: non aveva solo un profilo su Facebook, ma anche uno su Instagram e uno su Twitter. E da qui, da questa...

susy paci4

Il suo silenzio sui social è assordante. Susy Paci, la 49enne aretina scomparsa da circa 15 giorni, amava comunicare e le piaceva farlo online: non aveva solo un profilo su Facebook, ma anche uno su Instagram e uno su Twitter. E da qui, da questa pagine dove virtualmente raccontava la sua vita tra foto e commenti, hanno preso le mosse le indagini per ritrovarla.

Ieri la Polizia Postale di Arezzo ha ricevuto l'incarico dalla Procura di Arezzo di svolgere tutti gli accertamenti telematici necessari: ogni movimento, ogni post, ogni chat verrà analizzato. Quelle che fino ad oggi apparivano come semplici tracce potrebbero raccontare qualcosa in più agli occhi di agenti esperti.

Al momento gli inquirenti stanno prendendo in considerazione soprattutto gli ultimi mesi di "attività", anche perché le sedi legali dei maggiori social network si trovano negli Stati Uniti, dove ci sono leggi che non permettono l'accesso a dati che vanno indietro nel tempo di oltre 24 mesi. Ma gli inquirenti sono ottimisti: anche se due anni fa Susy era già molto presente sui social, la sua scomparsa potrebbe essere maturata in tempi più recenti.

L'INCONTRO A NAPOLI

Nel frattempo le ricerche sul campo proseguono. L'ultimo ad aver visto Susy è stato un 45enne napoletano conosciuto proprio online. Stando a quanto raccontato dall'uomo agli inquirenti Susy si è diretta da lui quel 23 gennaio, prendendo un treno alla stazione di Arezzo alle 9 del mattino. Ha trascorso a Napoli l'intera giornata e la sera è stata ospitata a casa dell'uomo. L'indomani il 45enne l'avrebbe riaccompagnata nei pressi della stazione di Napoli e lì si sarebbero salutati. Da quel momento in poi Susy è scomparsa nel nulla.

L'INCHIESTA

La procura di Arezzo ha aperto un fascicolo: l'ipotesi di reato che permetterà di procedere con ulteriori accertamenti, compresi quelli telematici, è quella di sequestro di persona. I magistrati stanno valutando anche l'ipotesi della morte di Susy e dell'occultamento del corpo. Al momento nessuno sarebbe iscritto nel registro degli indagati, nemmeno l'amico napoletano. A quest'ultimo, stando ad alcune indiscrezioni, sarebbe stato posto sotto sequestro il telefono cellulare.

LA SCOMPARSA E IL MESSAGGIO

Nel frattempo il cellulare di Susy non dà più cenno di vita. Spento. L'ultimo messaggio inviato - il cui testo è stato pubblicato dal Corriere di Arezzo - risale al quel 23 gennaio. La donna aveva annunciato al figlio che sarebbe ritornata l'indomani, alle 10. Ma come poteva arrivare ad Arezzo a quell'ora? In effetti ci sarebbe un treno che parte da Napoli alle 5,10 e che avrebbe potuto riportarla a casa all'ora indicata. Ma i dubbi su quel messaggio sono molti e a sollevarli sono soprattutto le amiche di Susy: lei non avrebbe mai scritto così, un testo troppo lungo e con errori di battitura. Forse qualcun altro ha scritto quel messaggio?

CASO NAZIONALE

Ieri il caso di Susy è entrato nelle case degli italiani attraverso Chi l'ha visto? e Pomeriggio 5. Il circo mediatico si è messo in moto subito alla notizia della scomparsa di questa mamma. Che forse ha creduto di aver trovato una seconda occasione, ma la cui sorte al momento resta avvolta nel mistero.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Susy, mistero infinito: telefono dell'amico sequestrato. Ma nessun indagato per la scomparsa

ArezzoNotizie è in caricamento