Suore del Sant'Elisabetta indagate per truffa alla Comunità Europea. Cibo dei poveri usato per fini di lucro

Cibo destinato dalla Comunità Europea ai poveri, usato ai fini di lucro, servendolo agli ospiti della Rsa. Questo il quadro delineato dalla Guardia di Finanza e dal pm Julia Maggiore della Procura di Arezzo in merito all'indagine svolta sulle...

suora

Cibo destinato dalla Comunità Europea ai poveri, usato ai fini di lucro, servendolo agli ospiti della Rsa. Questo il quadro delineato dalla Guardia di Finanza e dal pm Julia Maggiore della Procura di Arezzo in merito all'indagine svolta sulle suore terziarie francescane figlie di Sant'Elisabetta. Quattro di loro, operanti ad Arezzo e a Firenze, sono indagate per truffa e truffa aggravata. E la procura chiede adesso il rinvio a giudizio.

Le suore gestiscono strutture private, accreditate con il servizio sanitario nazionale, che forniscono servizi di tipo sanitario e socio-assistenziale ad anziani non più completamente autosufficienti, la sede aretina si trova in via XX Settembre. La notizia si è diffusa ad Arezzo dopo il servizio del telegiornale regionale Rai della Toscana.

L'indagine sarebbe scaturita da un controllo fiscale sul lavoro in nero portato avanti dal nucleo mobile della compagnia della Guardia di Finanza di Arezzo che all'interno della struttura hanno trovato il cibo in questione, ottenuto dai fondi europei per gli aiuti agli indigenti, stoccato nei locali e anche confezioni aperte, come se fossero appena state usate. Al microfono di Costanza Mangini una suora aretina ha negato ogni addebito "E' una menzogna" ha detto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l'inchiesta invece secondo artifici e raggiri avrebbero ottenuto questi cibi, non destinati ad essere commercializzati perché per i poveri, utilizzandoli per gli ospiti della Rsa e quindi ottenendone un lucro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento