Cronaca

Sul cellulare la mappa dei supermercati da colpire: così i svaligiavano gli ipermercati

In macchina avevano delle buste enormi cariche di prodotti per l'igiene personale, ma anche cioccolatini, parmigiano e scatolette di tonno pregiatissimo. Una quantità enorme di prodotti che altro non erano che il bottino racimolato in vari...

ladri-cioccolato

In macchina avevano delle buste enormi cariche di prodotti per l'igiene personale, ma anche cioccolatini, parmigiano e scatolette di tonno pregiatissimo.

Una quantità enorme di prodotti che altro non erano che il bottino racimolato in vari supermercati dell'Aretino.

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso l'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico - Squadra Volanti della Questura, diretto dal Commissario Capo Luigi Stanzione, a trovare la refurtiva e i presunti autori dei colpo: un uomo di 36 anni e una donna 28 , entrambi di nazionalità rumena e senza fissa dimora in Italia.

I due sono stati fermati dagli operatori di polizia nei pressi del Supermercato Pam di via Marco Perennio.

"A seguito di un controllo della autovettura in loro uso - spiegano dalla questura di Arezzo - veniva ritrovata, all'interno di due grosse buste adagiate sui sedili posteriori, la merce richiamata, rispetto alla quale gli stessi non sapevano giustificare la provenienza. A quel punto, in considerazione della ingente quantità e del valore della merce, in maniera rapida veniva effettuata una verifica presso il suddetto Supermercato per constatare l'ammanco della merce; accertamento che dava esito positivo".

Ad incastrare i due ladri sono stati anche i loro smartphone visto che avevano cercato i punti vendita tramite Google Maps.

Una sorta di cronologia attraverso la quale gli agenti sono riusciti a ricostruire quali fossero stati o quali potevano ancora essere gli obiettivi dei due.

La refurtiva trovata in auto, dopo accertamenti, è stato chiarito che era stata trafugata da diversi supermercati del territorio aretino e in altri punti vendita insistenti nel comune di Umbertide (PG).

"Il tempestivo intervento della Polizia di Stato - concludono dalla questura - ha consentito la restituzione della merce ai gestori delle diverse catene di supermercato (PAM, A&O, EUROSPIN), con grande riconoscimento da parte degli stessi. I due accusati di furto aggravato, grazie ad alcuni fotogrammi che li ritraevano nella perpetrazione di uno dei diversi furti messi a segno, sono stati processati per direttissima nella giornata odierna".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul cellulare la mappa dei supermercati da colpire: così i svaligiavano gli ipermercati

ArezzoNotizie è in caricamento