menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Striscione alla sede di Coingas ed Estra che chiede le dimissioni dei due presidenti

Questa mattina la pezza di stoffa con la scritta riferita ai presidenti Macrì e Scortecci è stata trovata all'ingresso della sede aziendale

Uno striscione di stoffa con una scritta rossa e nera è apparso nottetempo in via Igino Cocchi 14 nella zona di Pratacci. E' stato appeso da ignoti nella cancellata d'ingresso dello stabile che è la sede aretina di Estra, di Coingas e di Centria. Ad accorgersi del gesto i dipendenti che sono arrivati questa mattina al lavoro. 

Lo striscione riporta un messaggio a caratteri cubitali: "Dimissioni Macrì - Scortecci". Il primo chiamato in causa è il presidente di Estra, coinvolto nell'inchiesta della procura di Arezzo che adesso è sfociata nell'udienza preliminare dove lo stesso Macrì è imputato per abuso d'ufficio per la sua nomina dopo essere stato eletto in consiglio comunale nel primo mandato della giunta Ghinelli. Per lui il procuratore Roberto Rossi ha chiesto anche l'integrazione del capo d'imputazione al giudice aggiungendo anche l'ipotesi di reato di peculato per il filone delle consulenze d'oro.

Anche Franco Scortecci, attuale amministratore unico di Coingas, è uno degli imputati nella stessa udienza preliminare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento