Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Strage di Bologna, indagini chiuse. La Procura: "Licio Gelli e i vertici della P2 i mandanti"

Sono terminate le indagini su ciò che è accaduto alla stazione di Bologna il 2 agosto del 1980

"Licio Gelli e i vertici della P2 sono stati i mandanti finanziatori della strage alla stazione di Bologna". Sono queste le conclusioni delle indagini condotte dalla Procura di Bologna. 

Lo riportano i colleghi di Bologna Today. I magistrati della Procura generale di Bologna sono arrivati ai nomi degli esecutori: Paolo Bellini, Francesca Mambro, Valerio Fioravanti, Luigi Ciavardini e Gilberto Cavallini. 

Secondo la magistratuta, Bellini, la "primula nera" di Avanguardia Nazionale, agì in concorso con i vertici della P2, Licio Gelli e Umberto Ortolani come mandanti-finanziatori, Federico Umberto D'Amato definito mandante-organizzatore della strage e Mario Tedeschi indicato come organizzatore. Gelli, Ortolani, D'Amato e Tedeschi essendo tutti morti non sono più processabili. 

Licio Gelli, noto come "maestro venerabile" della loggia massonica P2, è morto ad Arezzo il 15 dicembre 2015. Abitava nella celebre Villa Wanda, situata sulla collina di Santa Maria delle Grazie. 

L'addio a Licio Gelli
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Bologna, indagini chiuse. La Procura: "Licio Gelli e i vertici della P2 i mandanti"

ArezzoNotizie è in caricamento