Strade di sangue, nell'Aretino oltre 300 vittime in 10 anni. Nel 2014 trenta morti e più di 1600 feriti

Sempre più spesso sono teatro di tragedie. Le strade aretine contano ogni anno alcune decine di vittime. Non molte se si confrontano con i dati di altre province italiane. Ma troppe se si pensa che sarebbero evitabili. I dati I numeri sono...

fiori-mortale-ss73-olmo

Sempre più spesso sono teatro di tragedie. Le strade aretine contano ogni anno alcune decine di vittime. Non molte se si confrontano con i dati di altre province italiane. Ma troppe se si pensa che sarebbero evitabili.

I dati

I numeri sono snocciolati dal Corriere della Sera che, con una serie di grafici, fotografa la situazione italiana negli ultimi dieci anni. Ma cosa sta succedendo? In realtà gli incidenti stanno diminuendo costantemente. La cartina di tornasole arriva direttamente dai dati nazionali: se nel 2005 le vittime sono state complessivamente oltre 5800, nel 2014 anno il dato è rimasto congelato a 3381. Un crollo che fa ben sperare. In Toscana si è passati da 362 a 250 (oltre 22mila i feriti) un calo considerevole. vittime stradaMa ad Arezzo l'andamento è rimasto - pur con lievi oscillazioni - piuttosto costante. Nel 2005 i morti furono 36 e, a quasi 10 anni di distanza, il dato non si discosta troppo: 30 vittime nel 2014, alle quali si aggiungono 1697 feriti. In questo lasso di tempo ci sono stati però anche due picchi: gli anni più drammatici infatti, sono stati oltre al 2005 anche il 2009 e il 2012, in entrambi i casi con 36 vittime. Quelli invece nei quali si sono verificati meno incidenti mortali sono stati il 2013 con 27 vittime (calo purtroppo non confermato l'anno successivo) e il 2010 con 29. In dieci anni - dal 2005 al 2014 compresi - sulle strade aretine hanno perso la vita 316 persone.

A livello regionale, nel 2014 Arezzo è stata la città più drammaticamente colpita: fatta eccezione per Firenze (dove i decessi sono stati 53), nelle altre città le vittime sono state di meno. La triste classifica vede Prato con 11 vittime, Massa 15, Pistoia 16, Grosseto 20, Siena 25, Pisa e Livorno 27.

Le stagioni

Contrariamente a quanto accade nel resto d'Italia, dove gli incidenti più gravi si verificano soprattutto durante il periodo estivo, nell'Aretino i mesi che per il meteo sono stati i più caldi, nel 2014 sono stati i meno drammatici sulle strade. I periodo peggiori invece si sono avuti a settembre e ottobre, quando ci furono in tutto 12 vittime.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una fotografia impietosa, nella quale dietro ogni numero si cela una famiglia distrutta, in lacrime. Vittima delle velocità, dell'imprudenza, dell'incoscienza o forse solo di una fatalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento