Cronaca

Picchiata dal compagno davanti alla figlia. Trovata dai poliziotti in casa con collo e polsi segnati

L'uomo è stato rintracciato mentre cercava di scappare: è un 35enne. La vittima ha 41 anni. Non è la prima volta che accadeva: la donna era già stata minacciata con un cacciavite e sbattuta contro un muro

Picchiata davanti alla figlia minorenne: l'uomo è stato identificato e denunciato, i fatti si sono svolti a Perugia, anche se l'aggressore è residente in provincia di Arezzo. Ad intervenire sono stati gli agenti del reparto Volanti della questura di Perugia, a seguito della richiesta di aiuto della donna vittima di una furente e violenta lite con il proprio fidanzato, il quale, per futili motivi, l'aveva picchiata e spintonata alla presenza della figlia minore della donna.

La vittima è una 41enne di origine rumena: all'arrivo degli agenti, l’uomo si era allontanato dall’abitazione, andando verso la stazione ferroviaria. La vittima aveva arrossamenti al collo e ai polsi, e ha riferito che il fidanzato, anch’egli cittadino romeno di 35 anni, era scappato. Sono scattate le ricerche e il 35enne è stato localizzato poco distante dall’abitazione: sono emersi a carico dell’uomo numerosi interventi di Polizia effettuati per circostanze analoghe, in particolare aveva aggredito violentemente la stessa donna, sbattendola più volte contro un muro e minacciandola di morte puntandole contro un cacciavite. L’uomo è stato così denunciato per il reato di atti persecutori e stalking e contestualmente gli è stato notificato un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Perugia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata dal compagno davanti alla figlia. Trovata dai poliziotti in casa con collo e polsi segnati

ArezzoNotizie è in caricamento