Cronaca

Spunta un altro fascicolo Etruria: è sugli Npl svalutati poco prima del Salva Banche

Ci sarebbe un ulteriore filone di indagine tra i tanti che riguardano il crac di Banca Etruria. Ne ha dato notizia sabato scorso il quotidiano La Stampa. C’è anche un fascicolo - riporta il quotidiano - sulla cessione delle sofferenze effettuata...

banca-etruria-telecamere211

Ci sarebbe un ulteriore filone di indagine tra i tanti che riguardano il crac di Banca Etruria. Ne ha dato notizia sabato scorso il quotidiano La Stampa.

C'è anche un fascicolo - riporta il quotidiano - sulla cessione delle sofferenze effettuata dai commissari di Banca Etruria a ridosso della risoluzione nei vari filoni d'indagine nati dal crac della banca aretina. Una cessione che presa in sé portò un beneficio alla banca ma che, utilizzata come parametro per il prezzo delle sofferenze delle quattro banche in risoluzione, ebbe l'effetto di far crollare le valutazioni delle banche italiane.

La cessione risale al 16 novembre 2015, quando l'istituto di credito era commissariato. Fu dato il via libera alla cessione di 302 milioni di Npl (non performing loan, ovvero crediti deteriorati) al prezzo di 50 milioni con una valutazione al 17% del valore nominale. Un valore molto inferiore rispetto a quelli con cui di norma le banche tengono a bilancio i crediti deteriorati.

Il prezzo fu comunicato dal ministero del Tesoro all'Europa e di cui fu tenuto conto nelle trattative per la risoluzione delle 4 banche. Il fascicolo sarebbe stato trasmesso da Arezzo a Roma nel 2016, non ci sarebbero indagati, né ipotesi di reato (non sarebbero "emerse criticità di rilievo").

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spunta un altro fascicolo Etruria: è sugli Npl svalutati poco prima del Salva Banche

ArezzoNotizie è in caricamento