Cronaca

Spogliarellista aretina in trasferta a Pontedera. Verso il processo per l'inchiesta Lucifera

Si sono chiuse le indagini e adesso alcuni dei protagonisti dell'inchiesta Lucifera si avviano al processo. La cornice della vicenda è in un night club di Pontedera, mascherato da una pseudo attività culturale, ma in realtà, un circolo dove si...

carabinieri-divisa

Si sono chiuse le indagini e adesso alcuni dei protagonisti dell'inchiesta Lucifera si avviano al processo. La cornice della vicenda è in un night club di Pontedera, mascherato da una pseudo attività culturale, ma in realtà, un circolo dove si praticava sesso e dove gli inquirenti hanno ravvisato il reato di sfruttamento della prostituzione. Le indagini sono portate avanti dai carabinieri di Pontedera e dalla Procura di Pisa. Tra i coinvolti c'è un'aretina, una ragazza considerata la principale spogliarellista del locale, nome d'arte appunto Lucifera. Nei giorni scorsi, anche in qualità di presidente dell'associazione finita nel mirino, è stata anche convocata per l'interrogatorio, ma si è avvalsa della facoltà di non rispondere.

Una ventina in tutto le donne italiane, anche casalinghe che sarebbero coinvolte nell'attività di prostituzione del locale. Quattro gli avvisi di chiusura indagini che sono stati emessi per il momento a carico di figure diverse dell'inchiesta a vario titolo coinvolte per favoreggiamento o sfruttamento della prostituzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spogliarellista aretina in trasferta a Pontedera. Verso il processo per l'inchiesta Lucifera

ArezzoNotizie è in caricamento