Cronaca

Spionaggio industriale ad Aboca, tre dirigenti accusati di soffiare alla concorrenza i segreti delle formule officinali

Una vicenda da film, una vera e propria spy story. Con segreti industriali venduti ad aziende concorrenti, danni per circa 800 mila euro, e ben tre dirigenti sospesi dall'attività e denunciati ai carabinieri e alla procura di Arezzo. Al centro...

valtiberina-toscana-lago-montedoglio

Una vicenda da film, una vera e propria spy story. Con segreti industriali venduti ad aziende concorrenti, danni per circa 800 mila euro, e ben tre dirigenti sospesi dall'attività e denunciati ai carabinieri e alla procura di Arezzo.

Al centro di questa ingarbugliata storia l'azienda Aboca, leader mondiale nel settore delle piante officinali, che ha sede della valtiberina aretina ma con stabilimenti nel centro Italia e all'estero.

Ma cosa è successo? Stando a quanto riportato da La Nazione di Arezzo, sarebbe stato lo stesso patron dell'azienda, Valentino Mercati a confermare l'incresciosa situazione: tre insospettabili dirigenti, da trent'anni in Aboca, d'accordo fra loro avrebbero svelato ai concorrenti formule industriali e lucrato sulla compravendita di macchinari necessari per gli stabilimenti.

Il primo dirigente è stato scoperto a maggio, poi a ottobre il secondo e a pochi giorni fa il terzo. I tre, secondo quanto dichiarato da Mercati a La Nazione, da anni operavano e per questo il danno sarebbe stato ingente: circa 800mila euro.

L'intenzione dell'azienda adesso è quella di intentare una causa penale e civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spionaggio industriale ad Aboca, tre dirigenti accusati di soffiare alla concorrenza i segreti delle formule officinali

ArezzoNotizie è in caricamento