Cronaca

Spento l'incendio boschivo di Alpe di Poti: bruciati 4mila metri quadrati di bosco

Il coordinamento delle operazioni di lotta attiva è stato garantito dal Centro operativo provinciale di Arezzo e dalla Soup di Regione Toscana

È stato spento l'incendio che ieri, a causa del forte vento, si era rapidamente propagato sulla cima dell'Alpe di Poti, nel comune di Arezzo. Le fiamme che minacciavano l'area boscata e i ripetitori presenti in zona sono state contenute grazie all'intervento di una decina di squadre di operai forestali dell'Unione di Comuni del Casentino e della Valtiberina oltre ai volontari del servizio antincendi boschivi e, ovviamente, dei vigili del fuoco di Arezzo. Il bilancio è di 4 mila metri quadrati di superficie boscata bruciata, mentre la zona dei ripetitori è stata interessata solo marginalmente.

"Il tempestivo intervento delle squadre di spegnimento - spiegano dalla Regione Toscana in una nota - e le operazioni di bonifica che hanno garantito la messa in sicurezza dell'area hanno scongiurato l'interessamento di alcune infrastrutture che nelle primissime fasi di sviluppo dell'incendio sembravano poter essere messe a rischio dalle fiamme alimentate dal vento".

A dirigere le attività delle squadre di terra e dell'elicottero della flotta regionale si sono alternati un direttore delle operazioni di spegnimento di Regione Toscana e uno dell'Unione dei Comuni del Casentino. Il coordinamento delle operazioni di lotta attiva è stato garantito dal Centro operativo provinciale di Arezzo e dalla Soup di Regione Toscana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spento l'incendio boschivo di Alpe di Poti: bruciati 4mila metri quadrati di bosco

ArezzoNotizie è in caricamento