Cronaca

Sparò al vicino di casa colpendolo di striscio, stangata per un 31enne: condannato a 9 anni e mezzo

Sparò al vicino di casa, sfiorando la tragedia, e al suocero dell'uomo. Ieri è stato condannato a 9 anni e mezzo di reclusione. Una stangata per il 31enne che lo scorso marzo si rese artefice di un violento episodio a Castelfranco e fu arrestato...

giustizia-tribunale

Sparò al vicino di casa, sfiorando la tragedia, e al suocero dell'uomo. Ieri è stato condannato a 9 anni e mezzo di reclusione. Una stangata per il 31enne che lo scorso marzo si rese artefice di un violento episodio a Castelfranco e fu arrestato per tentato omicidio e detenzione abusiva di armi da sparo. Siciliano trapiantato in Valdarno per lavoro, aveva avuto problemi con la compagna che viveva in quel palazzo. E proprio all'ombra di questi problemi una idea folle: uccidere tutti quelli che vivevano nel palazzo. E quella sera del 14 marzo scorso, ci provò. Erano le 22 circa suonò il campanello dell'abitazione dove viveva una famiglia di origini marocchine. Ad aprire fu un 52enne che è stato minacciato e si è trovato una pistola puntata alla tempia. Il genero dell'uomo, un 44enne, accorse in aiuto del suocero. Ne scaturì una colluttazione che ha rischiato di sfociare in tragedia: dalla calibro 7,65, infatti, partì un colpo che andò a ferire al collo l'uomo. Sarebbero bastati pochi millimetri per ucciderlo.

Difeso dall'avvocato Alessandro Mori, ieri l'uomo è stato condannato dal gip Piergiorgio Ponticelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparò al vicino di casa colpendolo di striscio, stangata per un 31enne: condannato a 9 anni e mezzo

ArezzoNotizie è in caricamento