Cronaca

Spari nella notte a Castelfranco, ancora una condanna per tentato omicidio

Condannato a 9 anni e 4 mesi un 31enne albanese, assolto un coetaneo italiano per non aver commesso il fatto. Si è svolto ieri il processo ai presunti complici di V.D., 31 anni, originario della Sicilia e residente in Valdarno, che un anno fa, era...

carabinieri-paletta-670x4431

Condannato a 9 anni e 4 mesi un 31enne albanese, assolto un coetaneo italiano per non aver commesso il fatto. Si è svolto ieri il processo ai presunti complici di V.D., 31 anni, originario della Sicilia e residente in Valdarno, che un anno fa, era la sera del 14 marzo 2017, dopo una serata in un bar a Castelfranco di Sopra, entrò in un condominio alla ricerca del rivale cercando di ucciderlo. L'uomo, subito arrestato venne condannato a 9 anni e mezzo. La vittima designata era un 52enne nordafricano, suo vicino di casa. La seconda parte del processo sull'episodio che sconvolse la nottata di metà marzo di Castelfranco si è tenuta ieri in tribunale ad Arezzo.

L'aggressione era avvenuta alle 22 circa, consumatasi in una manciata di minuti. Il 31enne fece irruzione in una vera spedizione punitiva nell'abitazione del magrebino, urlando che avrebbe ucciso tutti i residenti del palazzo a cominciare dal "nemico" con cui aveva avuto alcune liti condominiali. Armato di una pistola calibro 7.65 e alterato dall'alcol, il 31enne, spalleggiato dall'amico albanese, aveva fatto fuoco contro il 44enne genero del padrone di casa, ferendolo alla gola. Ne era nata una colluttazione, poi l'allarme ai carabinieri e il ritrovamento del 31enne siciliano, poi arrestato e condannato. Ieri è arrivata la condanna per il sodale; assolto invece un altro giovane, italiano, che seconda l'accusa avrebbe fatto parte della spedizione, ma che l'avvocato Mauro Messeri ha dimostrato che non commise alcun reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari nella notte a Castelfranco, ancora una condanna per tentato omicidio

ArezzoNotizie è in caricamento