Vendono droga ogni giorno nel quartiere: spacciatori beccati grazie alle segnalazioni dei cittadini

Si tratta di due ragazzi di 24 e 31 anni che sono stati individuati e poi fermati dai carabinieri. Per uno di loro è scattato l'arresto

Due ragazzi italiani di 24 e 31 anni sono stati fermati e uno di loro è stato arrestato a Pescaiola per la loro quotidiana attività di spaccio nel quartiere. Sul posto si sono concentrate le attività dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Arezzo che ieri, dopo una mirata attività investigativa, hanno individuato i due spacciatori che, nonostante le misure di contenimento degli spostamenti in atto, continuavano a vendere droga in zona Pescaiola. Il più grande dei due è stato arrestato in flagranza di reato, mentre l'altro per adesso è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I carabinieri hanno iniziato gli appostamenti in zona dopo numerose segnalazioni da parte dei cittadini residenti riguardo una quotidiana attività di spaccio che non è passata inosservata. A seguito degli accertamenti e dei riscontri effettuati, sono stati individuati i due soggetti, che effettuavano cessioni di stupefacenti a consumatori locali.

Nell’occasione delle perquisizioni domiciliari all’interno delle abitazioni dei due uomini, sono state rinvenute decine di grammi di cocaina e marijuana suddivise in varie dosi pronte per la vendita, nonché il materiale per il peso, il taglio ed il confezionamento delle sostanze, oltre ad alcune migliaia di euro in contanti sequestrati poiché ritenuto provento dell’attività illecita.

L’arrestato è stato condotto, su disposizione dell’autorità giudiziaria, presso la casa circondariale di Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Nuove regole allo studio per Natale e Capodanno: verso il Dpcm del 3 dicembre

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Nuovi assetti bancari in provincia:18 filiali Ubi passano a Bper. Tra queste anche la sede storica di Banca Etruria

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento