Giovedì, 29 Luglio 2021

"Rifornivano di droga Saione e Sant'Agostino", arrestati. In casa nascondevano soldi e cocaina

Banda di quattro persone sgominata dalla Squadra Mobile della Questura di Arezzo. Prima appostamenti e perquisizione, poi le manette

Le loro piazze di spaccio erano Saione e la zona di Sant'Agostino. La loro base era invece un appartamento nel quartiere Belvedere: è qui che gli agenti della Squadra Mobile di Arezzo - diretta da Pietro Luca Penta - in una complessa e articolata operazione hanno scovato decine e decine di dosi di cocaina. Nell'abitazione, infatti, quattro tunisini avevano creato una sorta di "centrale dello spaccio" che è stata smantellata dalla Polizia. 

La vendita delle dosi e le fasi dell'operazione

L’operazione è iniziata nel pomeriggio di ieri. Gli agenti, durante un ennesimo servizio di osservazione in zona Saione, hanno arrestato K.M. 47enne tunisino, clandestino e pluripregiudicato per reati specifici. L'uomo è stato colto in flagranza di reato mentre vendeva una dose di cocaina ad un tossicodipendente nella zona di via Vittorio Veneto.

Il 47enne aveva con sé 11 dosi tra cocaina e hashish e le chiavi di casa, ovvero l'appartamento in zona Belvedere. Gli agenti hanno dato avvio così ad una perquisizione domiciliare. All'interno dell'abitazione sono stati trovati altri tre cittadini tunisini, tutti irregolari sul territorio nazionale, e sostanze stupefacenti. In totale gli agenti hanno scovato 150 dosi di cocaina già confezionate e pronte per essere immesse nel “mercato” cittadino. Nella camera di uno dei quattro,  K.A. 48enne marocchino ritenuto il “capo” del gruppo,  sono stati trovati - ben  nascosti nella tasca di un giubbotto invernale dentro ad un armadio - altri 50 grammi di cocaina non ancora confezionati. Nella stanza degli altri due,  Y.H. 29 anni e J.M. 27 anni, entrambi tunisini, incensurati e clandestini, era invece occultata la sostanza già pronta da vendere.

"I due, con tutta probabilità - spiega la Polizia di Stato -, avevano il compito di smerciare le dosi nelle zone di Saione e del centro cittadino, in particolare nella centrale piazza Sant'Agostino". 

Per tutti e quattro è scattato l’arresto in flagranza per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e sono stati portati presso le camere di sicurezza della Questura a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa di giudizio per direttissima.    

Si parla di

Video popolari

"Rifornivano di droga Saione e Sant'Agostino", arrestati. In casa nascondevano soldi e cocaina

ArezzoNotizie è in caricamento