menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Custodiva in auto cocaina e oltre 17mila euro in contanti. 48enne arrestato

L'uomo, per il quale inizialmente erano stati disposti gli arresti domiciliari, è finito dietro le sbarre dopo che i carabinieri hanno rinvenuto oltre 60 grammi di cocaina e altro materiale per il confezionamento

Spaccio continuato di sostanze stupefacenti. Con questa accusa è finito in manette un 48enne residente da tempo ad Arezzo. L’uomo è stato arrestato nella tarda mattina di mercoledì dal personale del nucleo investigativo del comando provinciale carabinieri con la collaborazione - nella fase esecutiva - del nucleo cinofili di Firenze e della sezione radiomobile. I militari hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare - arresti domiciliari - emessa dal gip del tribunale di Arezzo su richiesta dalla procura della Repubblica che, a sua volta, ha tratto spunto dalle evidenze raccolte nella complessa attività svolta dai militari dell’Arma l’estate scorsa quando hanno ricostruito i dettagli di un “prolungato e lucroso business legato allo spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina messo in piedi da altri due italiani un uomo ed una donna, anch’essi arrestati, che gestivano un bar in città, i quali nel tempo rifornivano numerosi tossicodipendenti aretini”. In questo contesto i carabinieri aretini, lo scorso luglio, hanno appurato come, quotidianamente, il 48enne cedesse droga in cambio di denaro. Gli scambi avvenivano per lo più in orario pomeridiano o serale e quasi sempre nelle vicinanze dell’abitazione dell’uomo, in parcheggi pubblici. Qui l’arrestato arrivava in auto anche se è poi risultato privo di patente di guida. Ieri però, in concomitanza con la notifica degli arresti domiciliari, la posizione del 48enne si è aggravata ulteriormente. I militari hanno disposto la perquisizione della residenza e del veicolo dell’uomo e hanno “recuperato 1,5 grammi di hashish, sostanza da taglio, materiale per il confezionamento ed una pistola giocattolo. All’interno dell’auto, sistemati in una borsetta nel portabagagli c’erano invece un bilancino di precisione, 60 grammi circa di cocaina e 17.250 euro in contanti. L’uomo dovrà rispondere del reato di spaccio di sostanza stupefacente e, a differenza di quanto previsto inizialmente, è stato arrestato e tradotto in serata presso il carcere di Arezzo”. Sono state inoltre sequestrate 4 autovetture di proprietà dell’arrestato, poiché non in regola con le norme del codice della strada, di cui una gravata da confisca da diversi anni e recuperata all’erario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento