Cronaca Via Vittorio Veneto

Vetrata di una banca in frantumi: ancora spaccate a Saione. Le indagini dei Carabinieri

Nessun tentativo di effrazione negli uffici, le ipotesi investigative portano ad un gesto di tipo vandalico. Altri negozi danneggiati. Al vaglio le immagini delle telecamere

Un'altra vetrina spaccata in via Vittorio Veneto. Nessun oggetto contundente trovato nei dintorni. E il dubbio che ci sia una persona che, notte tempo, si accanisca contro gli esercizi commerciali seminando preoccupazione. 

Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri di Arezzo. Questa mattina i militari sono stati allertati da una telefonata: un cittadino ha segnalato che la vetrata di una banca, la filiale di Intesa Sanpaolo, era stata danneggiata.

Accorsi sul posto, i Carabinieri hanno subito escluso che si trattasse di un tentativo di intrusione all'interno dell'istituto di credito e hanno scoperto che a poca distanza anche la vetrata di una rivendita di sigarette elettroniche era stata danneggiata, insieme a quelle di altri negozi.

L'autore dei gesti si sarebbe volatilizzato, portando con sé anche l'oggetto utilizzato per le spaccate. Stando ai primi accertamenti condotti dalle forze dell'ordine, infatti, nella zona non sarebbe stato ancora ritrovato nulla che possa ricondurre al gesto. Probabilmente sono stati utilizzati una spranga o un bastone di metallo. 

 

I militari stanno acquisendo, come di prassi in questi casi, le immagini delle telecamere di sorveglianza dell'istituto di credito, nella speranza che l'obiettivo sia riusciuto a cogliere elementi che possano permettere di individuare l'autore del gesto. 

Non si tratta del primo episodio in via Vittorio Veneto: lo scorso 13 aprile anche un parrucchiere, Francesco Esposito, ha denunciato un atto di vandalismo. Nella notte tra Pasqua e Pasquetta qualcuno ha preso di mira la vetrina del suo negozio, mandandola in frantumi. Questa mattina un'altra amara sorpresa per Esposito: uno dei vetri appena risistemati è stato nuovamente danneggiato.  

I carabinieri stanno indagando a 360 grandi, con grande scupolo. L'ipotesi più accreditata sembrerebbe essere quella di uno squilibrato che si stia accandendo contro le vetrate del quartiere. I militari stanno anche valutando le similitudini tra i vari episodi, per capire se possono essere ricondotti alla stessa mano. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vetrata di una banca in frantumi: ancora spaccate a Saione. Le indagini dei Carabinieri

ArezzoNotizie è in caricamento