Cronaca

Viaggiavano con 800mila euro in contanti nascosti nella ruota di scorta, denunciati

Due trentenni sono stati scoperti dalla Polizia Stradale di Arezzo. Durante un controllo hanno trovato i contanti custoditi sotto vuoto

Nascondevano in auto un vero e proprio tesoro in contanti: quasi 800mila euro. Ma sono stati scoperti dagli agenti della Polizia stradale di Arezzo e sono stati denunciati per riciclaggio. 

Erano le 21.30 di ieri quando una pattuglia della Sottosezione di Battifolle ha fermato, al chilometro  329 della carreggiata nord dell’autostrada del Sole, una Mercedes nera con targa italiana con due cinesi a bordo, poco più che trentenni, residenti a Prato.

L’auto era entrata in autostrada al casello di Caianello e, viste le strane spiegazioni fornite dai due a bordo sul motivo del loro viaggio è scattata una perquisizione personale, estesa poi al veicolo. Al termine, sotto la ruota di scorta, sono state recuperate 36 mazzette di denaro contante custodite sottovuoto. Erano 778.940 euro

Le operazioni di conteggio hanno richiesto varie ore di lavoro ed al termine è scaturita l’ingente cifra di quasi ottocentomila euro in banconote da 10, 20 e 50 euro.

"I due trentenni - spiega la Polizia -, che durante il controllo avevano utilizzato un corrente italiano, dopo aver compreso che i poliziotti avevano scoperto il tesoretto, si sono chiusi in un mutismo assoluto facendo intendere di non comprendere più nulla".

Il denaro è stato sequestrato, insieme all’auto e i cellulari dei due. Per gli stessi è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per riciclaggio di denaro.

 Sono in corso accertamenti per acquisire ulteriori elementi utili ad approfondire la condotta dei due stranieri e risalire alla provenienza del denaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggiavano con 800mila euro in contanti nascosti nella ruota di scorta, denunciati

ArezzoNotizie è in caricamento