Cronaca

Sicurezza ad Arezzo: meno reati denunciati, ma più scippi e rapine

Una dettagliata fotografia dei crimini italiani più frequenti. La scatta oggi il Sole 24 Ore, mettendo in ordine i reati maggiormente denunciati dagli italiani e facendo anche un paragone rispetto all'anno precedente. I dati sono relativi all'anno...

ladro_appartamento

Una dettagliata fotografia dei crimini italiani più frequenti. La scatta oggi il Sole 24 Ore, mettendo in ordine i reati maggiormente denunciati dagli italiani e facendo anche un paragone rispetto all'anno precedente. I dati sono relativi all'anno solare 2014, di fatto escludono tutto quello che è successo nell'ultimo anno. Però restituiscono un quadro fedele delle denunce (fatte all'autorità giudiziaria dalle forze di polizia) fino al dicembre 2014 e le mettono in relazione con i dati dell'anno precedente, provincia per provincia. Restano fuori dal computo tutti i reati che non vengono denunciati, che - per episodi di microcriminalità - possono rappresentare una quota non insignificante.

Focus su Arezzo

Il totale dei reati denunciati in provincia è in calo dell'8,41%: 3.419 crimini ogni 100mila abitanti. Arezzo, da questo punto di vista, rappresenta una provincia più sicura della media nazionale, occupando il 76esimo posto tra le 106 prese in considerazione dall'indagine. Nel dettaglio, si scopre però che alcuni reati, considerati particolarmente odiosi perché maggioramente percepiti dalla popolazione, sono in aumento. Tra questi ci sono ad esempio scippi e rapine. Nel primo caso si registrano 13,86 episodi ogni 100mila abitanti, nel secondo 26. Percentualmente gli aumenti rispetto al 2013 sono del 37,14% e del 25%. Cala il complesso dei furti (-8,73%), che rimangono tuttavia tra i reati più diffusi. In particolare calano le denunce di colpi in abitazione (307,7 casi ogni 100mila abitanti, -24,45%) e quelli con destrezza (-22,31%, 133,1 episodi ogni 100mila abitanti), ma aumentano i furti d'auto (+2,91%), con 30,6 denunce ogni 100mila abitanti nell'Aretino. Nella graduatoria delle città più pericolose reato per reato, Arezzo si piazza quasi sempre nella metà delle province più sicure, ma fa eccezione la categoria dei borseggi (furti con strappo): in questo caso la provincia è 51esima su 106 in Italia.

Grandi città

Tra le più pericolose ci sono le province con grandi città: al vertice c'è Milano, poi Rimini, quindi Bologna, Torino e Roma. La prima provincia toscana è Firenze che occupa il settimo posto in Italia per densità di crimini denunciati nel 2014.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza ad Arezzo: meno reati denunciati, ma più scippi e rapine

ArezzoNotizie è in caricamento