Cronaca

"Siamo migranti appena sbarcati". Invece avevano un etto di eroina da spacciare

I carabinieri del comando provinciale di Arezzo hanno tratto in arresto due cittadini tunisini, di 32 e 36 anni residenti rispettivamente in Valdichiana e ad Arezzo, per detenzione ai fini di spaccio di 100 grammi di eroina. In particolare i...

eroina-carabinieri2

I carabinieri del comando provinciale di Arezzo hanno tratto in arresto due cittadini tunisini, di 32 e 36 anni residenti rispettivamente in Valdichiana e ad Arezzo, per detenzione ai fini di spaccio di 100 grammi di eroina.

In particolare i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo, coadiuvati da quelli delle stazioni di Badia al Pino, Rigutino e Monte San Savino, nella notte di ieri hanno fermato i due a bordo dei un'Audi A3, a Monte San Savino, nei pressi del casello autostradale dell'A1. I due uomini, da subito, hanno mostrato evidenti segni di nervosismo e riluttanza al controllo, dichiarando di essere sbarcati, nel pomeriggio precedente, dal porto di Civitavecchia. Tale comportamento, sommato al fatto che a bordo dell'autovettura era presente un cabaret di paste acquistate a Caserta, da dove in realtà provenivano, e che cozzava con il racconto dello sbarco da Civitavecchia, ha insospettito i militari. eroina-carabinieriE' scattata la perquisizione, uno dei due, è stato trovato in possesso di tre ovuli, sigillati con del nastro isolante, e contenenti complessivamente circa 100 grammi di eroina, destinata alla commercializzazione nelle piazze del centro storico e dei parchi pubblici di Arezzo. I due sono stati associati presso la Casa Circondariale di Arezzo, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Siamo migranti appena sbarcati". Invece avevano un etto di eroina da spacciare

ArezzoNotizie è in caricamento