Cronaca

Si "buca" su una panchina nei giardini del Porcinai in pieno giorno, soccorso 40enne in sospetta overdose

Un uomo disteso su una panchina, i passanti che si avvicinano e cercano di capire se sta bene. Ma lui non reagisce agli stimoli. Così chiamano la Polizia Locale, che interviene e cerca di prestare aiuto. Gli agenti si accorgono subito che sul...

giardini-porcinai-2

Un uomo disteso su una panchina, i passanti che si avvicinano e cercano di capire se sta bene. Ma lui non reagisce agli stimoli. Così chiamano la Polizia Locale, che interviene e cerca di prestare aiuto. Gli agenti si accorgono subito che sul braccio dell'uomo c'è appesa una siringa e allora chiamano il 118. Una scena terribile quella che si è verificata ieri mattina, poco dopo le 12 nel Giardino del Porcinai, nei pressi dei bastioni. Una scena che ha atterrito i passanti e che racconta uno spaccato di quell'Arezzo solitamente nascosta in anfratti e angoli bui. Ieri mattina sotto la luce del sole un quarantene aretino, tossicodipendente già conosciuto alle forze dell'ordine, è stato soccorso per una sospetta overdose. Il 118 lo ha salito sull'ambulanza e lo ha portato all'ospedale San Donato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si "buca" su una panchina nei giardini del Porcinai in pieno giorno, soccorso 40enne in sospetta overdose

ArezzoNotizie è in caricamento