Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Sgominata la banda delle finte Prada: otto arresti, tra cui due ex dipendenti. Sequestrate mille paia di scarpe

Otto arresti nelle Marche nell'ambito dell'operazione dei carabinieri denominata “Falso d’autore”. E' stata scoperta e smantellata un’organizzazione che fabbricava e commercializzava scarpe fasulle firmate Prada, noto brand della moda con cuore...

carabinieri-7

Otto arresti nelle Marche nell'ambito dell'operazione dei carabinieri denominata "Falso d'autore". E' stata scoperta e smantellata un'organizzazione che fabbricava e commercializzava scarpe fasulle firmate Prada, noto brand della moda con cuore nell'Aretino.

Le indagini sono durate mesi e, dopo appostamenti, intercettazioni e perquisizioni, stamattina sono scattati gli arresti a carico di sette persone della provincia di Fermo e una della provincia di Napoli. Tra loro ci sarebbero anche due ex dipendenti dell gruppo.

L'organizzazione - hanno riferito gli inquirenti coordinati dal procuratore capo di Fermo Domenico Seccia - era specializzata nella contraffazione sistematica di prodotti in pelle di marca, in particolare della griffe Prada.

Sono stati i carabinieri del comando provinciale di Ascoli Piceno a sgominare la banda. Le indagini era scattate dopo una serie di furti a fabbriche per la produzione di calzature e la lavorazione di pellame nel Fermano. L'inchiesta, aperta dal pm Alessandro Piscitelli, ha portato prima all'individuazione del vertice dell'associazione, poi delle ramificazioni. Sono stati inoltre scovati i locali usati per la contraffazione, un opificio e un deposito, entrambi a Porto Sant'Elpidio.

Due ex dipendenti avevano fornito timbri, cliché metallici e calzature originali adibite come campionario, che erano stati sottratti all'azienda. La banda, inoltre, riusciva a rifornirsi di fondi in gomma per le calzature da contraffare. Per la fabbricazione è stato impiegato anche pellame rubato: nel tempo sono stati così realizzati notevoli quantitativi di calzature di pregio, del tutto simili alle originali.

In carcere sono finiti C. L. (classe 1968), il promotore dell'iniziativa illecita, O. M. (classe 1966) e D.L. R. (classe 1963). Ai domiciliari invece B. M. (classe 1969) moglie di C. L., R. R. (classe 1968), B. A. (classe 1966), S. D. (classe 1977), P. F. (classe 1976).

In tutto, oltre al materiale per la fabbricazione delle calzature, sono state sequestrate oltre mille paia di scarpe.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominata la banda delle finte Prada: otto arresti, tra cui due ex dipendenti. Sequestrate mille paia di scarpe

ArezzoNotizie è in caricamento