rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca

"320 ore al mese pagate 2,77 euro". Volontari pubblica assistenza, anche Arezzo nel servizio de Le Iene

Testimonianze dalla provincia aretina nell'inchiesta su presunti casi di sfruttamento condotta dall'inviato Gaetano Pecoraro

Un servizio della trasmissione di Italia Uno Le Iene in onda questa sera si è focalizzato sul presunto fenomeno dei volontari di associazioni che prestano servizio per la rete 118, perché, a seguito di segnalazioni da varie parti d'Italia, ci sarebbero casi di persone impiegate per lunghi turni - turni che potrebbero coprire soltanto lavoratori dipendenti - fatte passare per volontari e retribuite di conseguenza. Il servizio dall'eloquente titolo "Finti volointari al 118: tutto in regola?" è stato curato dall'inviato Gaetano Pecoraro che ha raccolto testimonianze da Piemonte, Campania, Sardegna, Puglia, Lombardia, Toscana. In quest'ultimo caso ce ne sarebbero due dalla provincia di Arezzo, di cui una, citata nel servizio, recita: "Io abito in provincia di Arezzo, facciamo 320 ore mensili per 2,77 euro all'ora". L'inviato ha poi cercato di verificare la situazione in una associazione di pubblica assistenza ligure, in cui si sarebbero verificati casi di sfruttamento dei volontari, intervistando il presidente. Inoltre Pecoraro ha intervistato il presidente dell'associazione nazionale delle pubbliche assistenze (Anpas) Fabrizio Pregliasco: "Se confermata, si tratta di una scorrettezza da punire", ha detto. Rimarcando però un punto, affinché le associazioni siano messe nelle condizioni di garantire un equo trattamento ha chi effettua i servizi per loro conto. "Da anni - ha aggiunto - stiamo combattendo perché le cifre del rimborso alle associazioni siano adeguate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"320 ore al mese pagate 2,77 euro". Volontari pubblica assistenza, anche Arezzo nel servizio de Le Iene

ArezzoNotizie è in caricamento