Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Serena, da Arezzo all'Australia: "Se le fiamme ci raggiungono scappiamo in spiaggia. Ma la mia casa è aperta a tutti"

Appello della giovane di Pozzo della Chiana che vive ad Adelaide ed è diventata cittadina australiana: "La situazione è gravissima, persone e migliaia di animali hanno perso la vita. Aiutate l'Australia con delle donazioni"

"L'Australia sta bruciando! E non sanno come fermare questi incendi". Serena Cruscanti è originaria di Pozzo della Chiana, ma dal 2012 vive in Australia e da circa un anno è diventata cittadina del Paese che l'ha accolta. Oggi abita e lavora a sud di Adelaide, vicino al mare: "In caso di emergenza andremo direttamente in acqua", spiega. Ma la  preoccupazione per quello che sta accadendo è fortissima. Dallo scorso novembre la sua vita e quella degli australiani è cambiata. E' diventata una lotta contro un inferno di fuoco.

"Era la mattina del 20 novembre - racconta - quando uno dei miei capi mi ha inviato un messaggio dicendo che l' ufficio sarebbe rimasto chiuso a causa degli incendi nella regione nord di Adelaide".

Inizia così il racconto di Serena, che lavora nelle scuole per un programma specifico di sviluppo della cultura aborigena nel  curriculum scolastico.

Dalla Valdichiana all'Australia, il sogno realizzato di Serena: "Perché qui il merito vince"

"La mattina dopo ci siamo svegliati con un forte odore di fumo e il cielo era di un colore misto tra rosa, rosso e grigio. Circa un mese dopo, altri incendi sono scoppiati nella regione più a nord di Adelaide. Alcune zone sono state fatta evacuare la sera prima dei previsti incendi. Gli incendi erano stati previsti a causa dell' altissime temperature, dei fortissimi venti e del riscaldamento climatico. Moltissime case sono state travolte dagli incendi, e tantissimi animali nativi dell'Australia sono stati bruciati vivi. Alcune persone, tra cui eroici vigili del fuoco, hanno perso la loro vita provando a spegnere i fuochi.

Serena vive a Brighton, una delle spiagge a sud della città di Adelaide. E proprio da quelle spiagge vede il fumo degli incendi che sono divampati a chilometri di distanza.

"Vivo in angoscia per questa catastrofe che ha colpito la bella terra australiana, e la mia casa è aperta per le persone qui ad Adelaide in caso di bisogno. In caso di emergenza noi possiamo andare direttamente in mare! Ci sono pagine Facebook organizzate per la raccolta fondi per aiutare i vigili del fuoco delle regioni colpite. Al momento infatti altre regioni dell' Australia stanno andando a fuoco, a causa del riscaldamento globale. Il NSW e il Victoria sono in stato di emergenza. Tantissimi ettari sono stati già' bruciati, e tantissimi animali sono morti. Spero che Scott Morrison, il nostro primo ministro, prenda azioni verso il riscaldamento globale e che faccia scelte più responsabili per l' Australia.  Il 10 Gennaio c'e' un grande evento nella città di Adelaide per parlare del riscaldamento globale e di cosa fare a riguardo. Mi dispiace che solo adesso il riscaldamento climatico sia nel "piatto di discussione", visto che in realtà è un problema già esistente da tanti anni! C'e' bisogno di aiuto, e se vi va di fare una donazione e di aiutare, qua in Australia ve ne saremmo molto grati!".

Le fiamme che hanno devastato l'isola dei canguri sono state un vero colpo al cuore per Serena, che dalla spiaggia vede da settimane enormi nubi di fumo avanzare. Centinaia di vigili del fuoco hanno lavorato e stanno continuare a fronteggiare l’incendio che ha devastato l'isola, mandando in fumo oltre 155.000 ettari. Proprio nell'isola, la giovane di Pozzo della Chiana l'anno scorso ha trascorso le vacanze per festeggiare la cittadinanza australiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Così ci potete aiutare"

Intanto Serena lancia un appello agli aretini:

"Se qualcuno vuole aiutare questa bellissima terra, puo fare una donazione per sostenere questi territori e aiutare i vigili del fuoco: tantissimi sono volontari che si prodigano per salvare il loro Paese.

La giovane ha aperto questa sottoscrizione su Facebook, spiegando:

"Sono italiana, e so quanto sia difficile vivere in Italia in questa crisi economica. Ma se per favore riuscite a fare una piccola donazione, potete aiutare i vigili del fuoco ad avere più risorse per combattere gli incendi. Se riuscite anche a pregare per noi, per questa terra, per i nostri animali, per le persone che hanno perso tutto, e per le persone che hanno perso i loro cari, ve ne sarei molto grata. C'è molta angoscia al momento, ma la speranza nelle persone non muore mai. Le preghiere viaggiano oltre oceano, e grazie alla tecnologia, anche le donazioni. Grazie, Serena Cruscanti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serena, da Arezzo all'Australia: "Se le fiamme ci raggiungono scappiamo in spiaggia. Ma la mia casa è aperta a tutti"

ArezzoNotizie è in caricamento